NEWS ED EVENTI

In questa pagina sono pubblicate tutte le notizie e gli eventi di Legacoop Lombardia.
Le notizie sono presentate in ordine cronologico inverso, dalla più recente alla più lontana nel tempo.
È inoltre possibile fare una ricerca tra le notizie pubblicate utilizzando il modulo a destra.

Cerca nelle news
Industria Scenica, tre spettacoli a Bergamo

Con due date e tre appuntamenti, le compagnie Teatro Ex Drogheria di Bergamo, Elea Teatro/Industria Scenica di Milano e Francesca Franzè di Brescia consolidano il progetto SHARE3 portando in scena tre dei loro spettacoli più interessanti e coinvolgenti: Ommioddio, Luca Luna e Pout Pourri. Fisicofollia a partire da Marinetti. Dopo la presentazione del progetto all’Everest di Vimodrone (febbraio 2018) e un appuntamento in tre date presso il Teatro Libero di Milano (settembre 2018), le realtà si esibiscono davanti al pubblico bergamasco con SHARE3 - il progetto che mira a mettere in comune diversi processi produttivi: da una sede amministrativa-gestionale a servizi organizzativi, distributivi e di promozione resi più snelli e sostenibili dalla condivisione. Oggi riconosciuto come compagnia Under 35 dal MIBAC, SHARE3 significa confrontarsi giorno per giorno, crescere “al cubo” mettendo in relazione sensibilità e professionalità affini che difficilmente troverebbero uno spazio collegiale di incubazione in un panorama teatrale che spesso risente in primis della parcellizzazione e dell'isolamento reciproco. Le tre compagnie, pur restando identitarie nelle loro produzioni e fedeli alle caratteristiche che le contraddistinguono, contribuiscono a rendere il teatro contemporaneo italiano lo spazio culturale dove la coesione è possibile. Con la due giorni bergamasca, SHARE3 apre il sipario dell’incantevole capoluogo lombardo in un luogo di rilevanza di espressione artistica che è progetto di “Valorizzazione del Complesso storico dell'Ex Carcere di Sant’Agata”. PROGRAMMA venerdì 30 novembre ore 21:30 ExSA - Ex Carcere di Sant’Agata Vicolo Sant’Agata, 6   Bergamo (città alta) OMMIODDIO Francesca Franzè con Francesca Franzè e Luca Serafini da un’idea di Francesca Franzè e Jessica Leonello drammaturgia Luca Serafini regia e spazio Francesca Franzè e Luca Serafini disegno luci Iro Suraci con il sostegno di Residenza Idra Ommioddio è uno spettacolo sull’inaspettato. In scena i temi dello scorrere del tempo raccontati attraverso la grottesca vicenda che una donna anziana vive, colta da un’improvvisa novità. Con occhi nuovi e un pizzico di ironia, la rappresentazione svela il più umano dei desideri: quello di non voler essere dimenticati e di vivere la possibilità di un futuro basato sul ricordo, attraverso le speranze che arrivano solo quando non vengono attese. Francesca Franzè si rivela con originalità al pubblico portando in scena una vicenda umana e al contempo surreale che spazia dalla riflessione sulla fine della vita all’incontro con il nuovo. Mondi a confronto raccontati con un linguaggio straordinariamente fresco e giovane generano una malinconica ma scanzonata riflessione sull’esistenza e le diversità. La volontà di esplorare con il maggior realismo possibile il mondo di un anziano, ha origine dai percorsi di narrazione autobiografica che Francesca Franzè conduce all’interno delle case di riposo sul territorio lombardo. Francesca Franzè dall’anno 2008 opera sul territorio lombardo come operatrice teatrale conducendo laboratori in contesti di fragilità sociale, di disabilità fisica e psichica, con la Terza Età. Contemporaneamente si concentra sul lavoro di attrice. La sua ricerca teatrale proviene dal dato autobiografico e dai materiali umani, dalle narrazioni, dalle testimonianze raccolte durante i percorsi di formazione e sperimentazione teatrale, che diventano stimolo per il lavoro di messa in scena e rispondono alle necessità espressive poi raccontate attraverso gli spettacoli. Dopo la laurea in Storia e Critica del Teatro presso l’Università

Cooperativa Totem: il progetto Marnate Giovani inaugura un parco

Cinque ragazzi marnatesi di età tra i 17 e i 18 anni hanno pensato, progettato e realizzato, all’interno delle attività del bando Libera-mente Giovani 8.0, un’area verde con una zona pic nic in collaborazione dell’ufficio tecnico comunale. Questo progetto, che ha lo scopo di creare una zona di aggregazione ideata per resistere nel tempo e valorizzare un’area poco conosciuta, è stato caratterizzato da 7 mesi di lavoro dove i ragazzi hanno incontrato gli abitanti del quartiere dove verrà realizzata l’area, gli amministratori del Comune di Marnate, gli interlocutori degli uffici comunali e i referenti delle associazioni e i giovani da cui hanno raccolto anche suggerimenti e proposte. In pratica si è realizzata un’area picnic con la collocazione di 3 tavoli con panche annesse, una decina di piante da frutto (tra cui ciliegi, meli, peri, susini, albicocchi), un cestino e sentiero per raggiungere il sito all’intero di un’area verde più ampia. Uno spazio anche per stare e pensare come segnalato anche da nome che è stato dato al parco. All’inaugurazione domenica 18 novembre 2018 hanno partecipato i protagonisti di questa storia, per il gruppo di lavoro Stefano Marzorati, Christian Della Pepa, Filippo Vanetti, Riccardo Banfi, Lorenzo Costa, il Sindaco Dott. Marco Scazzosi e tutta la Giunta Comunale, la Responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali Maria Rita Colombo, il Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale Roberto Ferioli, l’equipe di lavoro del progetto Marnate Giovani Stefano Bottelli, Luciano Turrici e Michele Orlandi, insieme alle persone che a vario titolo hanno partecipato nei vari progetti del concorso Libera-mente Giovani 8.0. Si ricorda che Libera-mente Giovani è un bando-concorso dove ragazzi dai 12 ai 18 anni propongono al Comune di Marnate progetti pensati e voluti secondo alcune semplici regole e priorità scritte e decise dagli adulti delle associazioni del paese. Dall’inizio del 2018 sono già stati realizzati 3 progetti e questo è l’ultimo dei 4 progetti approvati. Il progetto è sostenuto dal progetto della Regione Lombardia Progetto R.I.E.S.C.O realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale Progettare la parità in Lombardia – 2017.

Al Mudec The Art of Banksy. A visual protest

Dal 21 novembre al 14 aprile 2019 il Mudec ospiterà The Art of Banksy. A visual protest: un progetto espositivo curato da Gianni Mercurio, che raccoglierà circa 80 lavori tra dipinti, sculture, print dell’artista inglese, corredati di oggetti, fotografie e video, che racconteranno attraverso uno sguardo retrospettivo l’opera e il pensiero di Banksy

Insieme in concerto, Cerchi d’acqua per le donne

Domenica 25 Novembre ore 21 Fabbrica del Vapore Sala Colonne Cerchi d’Acqua e l’Associazione Le Belle Arti – Progetto Artepassante, in collaborazione con Terre des Hommes e Fabbrica del Vapore