BANDI

2017: RIPARTONO I BANDI: 13 bandi di Fondazione Cariplo

bandi 2017 di Fondazione Cariplo, suddivisi per area di interesse: Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona.
Per una corretta presentazione dei progetti, si raccomanda la lettura dei seguenti documenti:

Per informazioni dettagliate è possibile contattare direttamente gli uffici competenti, di cui trovate riferimenti e-mail e telefonici alla pagina Staff della Fondazione.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI http://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/index.html

 

 

 

 

 

 

Imprese :: POR FESR 2014-2020- Bando “Export Business Manager – IMPRESE”

 

Il bando concede contributi a fondo perduto alle MPMI e alle reti d’impresa per la realizzazione di progetti di promozione dell’export. 4 milioni di euro le risorse disponibili. Domande dal 10 gennaio 2017 fino ad esaurimento risorse.

 

Risorse disponibili
Il Bando ha una dotazione finanziaria pari a Euro 4.000.000,00, come previsto dalla DGR n. X/5244 del 31 maggio 2016
Chi può partecipare
Micro Piccole e Medie Imprese Lombarde – Reti di impresa a soggetto o a contratto

PER MAGGIORI INFO http://www.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=Imprese%2FWrapperBandiLayout&cid=1213846965125&p=1213846965125&pagename=MPRSWrapper

 

Bando voucher per lo sviluppo delle imprese cooperative

Promosso da Unioncamere Lombardia.

La dotazione finanziaria complessiva del bando è pari a € 600.000,00, interamente stanziati da Regione Lombardia, ed è suddivisa nelle seguenti misure:

– MISURA A “Servizi”: acquisizione di servizi orientati allo sviluppo, all’innovazione e alla strutturazione di processi imprenditoriali con dotazione finanziaria pari a € 350.000,00;

– MISURA B “Circoli Cooperativi”: ristrutturazione di sedi e attrezzature necessari allo svolgimento dell’attività sociale dei circoli cooperativi, con dotazione finanziaria pari a € 250.000,00.

Per entrambi le misure è prevista la concessione di un contributo a fondo perduto di importo fisso (voucher) peri a € 5.000,00, a rimborso di una spesa minima effettuata pari a € 6.500,00.

 

Link al bando: http://www.sviluppoeconomico.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&cid=1213830514493&childpagename=DG_Commercio%2FWrapperBandiLayout&pagename=DG_COMMWrapper&p=1213830514493

 

Per informazioni e contatti:

Elisabetta Ciciliot  tel. 02.6765.2839  Elisabetta_ciciliot@regione.lombardia.it

Tavolo Giovani: opening! You can’t miss out on it!

L’incontro che darà avvio al progetto si terrà il 18 luglio 2016 alle 17.30 presso Palazzo Giureconsulti, Piazza dei Mercanti 2, Milano. Consulta il programmaiscriviti all’evento!


The kick-off event of the project will take place on the 18th of July 2016 at 5.30 p.m. at Giureconsulti Palace, n. 2 Mercanti Square, Milan. Have a look at the agenda and sign in to participate!

 

Nuova call “Reduction of youth unemployment and the setup of co-operatives”, promossa dalla Commissione Europea

Per partecipare al bando devono essere presentati dei progetti di massimo 12 mesi, strutturati in una prima fase di identificazione dei percorsi formativi già esistenti, una seconda di elaborazione del modello per iniziare il programma teorico e pratico in altri tre Paesi dell’UE. Infine, i proponenti dovranno già stabilire le modalità e gli strumenti per valutare le iniziative promosse; saranno gli stessi proponenti a eseguire la gestione operativa di tutte le fasi formative in stretta collaborazione con le scuole e le università selezionate nei tre diversi Paesi dell’UE prescelti.

I progetti vincitori beneficeranno di un finanziamento che coprirà il 70% delle spese sostenute, grazie a un budget complessivo di 450,000 euro.

C’è tempo fino al 30 giugno 2016 per partecipare: il bando e le modalità di inoltro dei progetti sono illustrati nel link di seguito http://ec.europa.eu/growth/tools-databases/newsroom/cf/itemdetail.cfm?item_id=8769&lang=en&title=Call-for-proposals:-Reduction-of-youth-unemployment-and-the-setup-of-co-operatives

PER MAGGIORI INFO https://www.cliclavoro.gov.it/primo-piano/Pagine/A-scuola-di-impresa-imparare-il-modello-cooperativo.aspx

Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale – anno 2016

Chi può partecipare
Possono presentare domanda di contributo enti pubblici, enti privati, enti ed istituzioni ecclesiastiche civilmente riconosciute; che non operino in regime di impresa; siano proprietari o abbiano la comprovata, duratura e documentata disponibilità di beni culturali rientranti nelle categorie e nelle finalità ammesse.

Termini e modalità di presentazione delle domande
La richiesta deve essere presentata esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo SiAge disponibile all’indirizzo http://siage.regione.lombardia.it  a partire dalle ore 10:00 del 6 giugno 2016.

PER INFO WWW.REGIONELOMBARDIA.IT

Data apertura
La procedura online per presentare le domande di contributo sarà disponibile dalle ore 10:00del 6 giugno 2016.

Data chiusura
La procedura informatica sarà accessibile fino alle ore 12:00 del 30 settembre 2016.

 

Bando per la diffusione della responsabilità sociale di impresa nelle MPMI lombarde

A sostegno di attività a favore della comunità locale per lo sviluppo sostenibile legate all’impatto aziendale sul territorio e/o finalizzate a rispondere ai bisogni della comunità locale stessa (a titolo di esempio: recupero di strutture architettoniche con finalità di utilità sociale adottando tecnologie innovative/eco-compatibili, progetti di coinvolgimento delle comunità locali); attività legate allo sviluppo della green economy per la sostenibilità ambientale con ricadute dirette e misurabili sul territorio (ad esempio: mobilità sostenibile, riqualificazione di aree verdi, riduzione dei rifiuti); attività di innovazione sociale con il coinvolgimento della società civile, volontariato e “terzo settore” (ad esempio: progetti di coesione sociale coinvolgendo le fasce sociali più deboli, integrazione sociale, sicurezza dei luoghi e contesti socio territoriali).

Il contributo a fondo perduto verrà concesso nella misura massima del 50% delle spese sostenute ammissibili, fino a un massimo di € 50.000,00.

Le domande di contributo possono essere presentate fino alle ore 10 del 30 giugno 2016 a Unioncamere Lombardia esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it

Per informazioni: http://www.sviluppoeconomico.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=DG_Commercio%2FWrapperBandiLayout&cid=1213801322899&p=1213801322899&packedargs=locale%3D1194453881584%26menu-to-render%3D1213301212376&pagename=DG_COMMWrapper&tipologia=Agevolazioni

Bando Internazionalizzazione per le MPMI milanesi 2016

Presentazione del bando: 10 maggio
Ore: 10:00
Dove: Palazzo Giureconsulti

 

La Camera di commercio di Milano, Con Delibera n. 81 del 26.4.2016  ha approvato un bando per favorire e sostenere i processi di internazionalizzazione delle Micro e PMI attraverso una serie di azioni che individuino strategie per approcciare i mercati stranieri.

Il soggetto attuatore dei servizi è PROMOS.

Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o sede operativa attiva in provincia di Milano, iscritte al Registro Imprese delle Camere di commercio di Milano.

Risorse disponibili
Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di € 700.000 ripartiti su due misure:
Misura 1 – Servizi personalizzati per l’internazionalizzazione
Misura 2 – Programmi di accompagnamento verso nuovi mercati

per maggiori INFO www.mi.camcom.it

 

Progettare la Parità in Lombardia 2016

Regione Lombardia finanzia progetti e iniziative locali finalizzate alla valorizzazione e sviluppo della parità e delle pari opportunità tra uomini e donne.

Tempistica

  • Presentazione delle domande di contributo e dei progetti: dal 30 marzo al 9 maggio 2016
  • Valutazione delle domande di contributo e approvazione della relativa graduatoria: entro 45 giorni dalla chiusura del termine per la presentazione delle domande (entro e non oltre il 27 giugno 2016);
  • Sottoscrizione dell’“Atto di adesione all’iniziativa regionale”: entro l’8 luglio 2016
  • Erogazione della prima quota del contributo concesso: entro 15 luglio 2016
  • Trasmissione della rendicontazione: entro 30 settembre 2017
  • Erogazione del saldo a seguito verifica della rendicontazione: entro dicembre 2017

per maggiori info sulla modulistica www.regionelombardia.it

Progetto Cult City – L’Anno del Turismo Lombardo e le Capitali d’Arte

L’iniziativa finanzia Programmi di intervento predisposti dai Comuni capoluogo di provincia in sinergia con i soggetti pubblici e privati, finalizzati alla valorizzazione turistica del patrimonio artistico regionale. Presentazione domande dalle ore 12.00 del 2 maggio 2016 fino alle ore 12.00 del 6 giugno 2016

 

Regione Lombardia, nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo con Unioncamere Lombardia, intende favorire e sostenere proposte progettuali per un’offerta turistica esperienziale legata all’attrattività delle Capitali d’arte lombarde.

 

Tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto, il bando finanzia lo sviluppo di interventi finalizzati:

  • a realizzare, rinnovare o valorizzare infrastrutture fisiche e digitali (Linea 1);
  • allo sviluppo di eventi e strumenti comunicativi innovativi (Linea 2);

promossi dai Comuni capoluogo di provincia in sinergia con i soggetti pubblici e privati.

 

La dotazione finanziaria è pari a € 6.427.500,00.

 

Chi può fare domanda: Comuni Capoluogo di provincia (in sinergia con altri soggetti quali associazioni, consorzi, soggetti pubblico e/o privati e altri organismi)

 

Contributo a fondo perduto: l’intervento prevede l’assegnazione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili fino al raggiungimento dei massimali previsti al punto 8 del bando.

 

E’ prevista una procedura negoziata con la costituzione di Comitati tecnici.

 

Termini e procedure per la presentazione della domanda: le domande potranno essere presentate:
dalle ore 12.00 del 2 maggio 2016 fino alle ore 12.00 del 6 giugno 2016
esclusivamente in forma telematica accedendo al sitohttp://webtelemaco.infocamere.it compilando l’apposita modulistica secondo le modalità indicate nel bando.

Bando per Azioni Urbane Innovative

Data scadenza
31-03-2016
Tipologia bando
Ente promotore 

Commissione Europea – Urban Innovative Actions

Paesi Ammissibili
  • UE 28
  • Paesi candidati UE
  • Paesi potenziali candidati
  • Paesi della Politica europea di vicinato
Enti beneficiari
  • Amministrazioni locali

Altri beneficiari

  • Autorità urbane
  • Associazione/gruppi di Autorità urbane
Obiettivi 

L’obiettivo di questa nuova iniziativa lanciata dalla Commissione europea è aiutare le città a identificare e testare soluzioni innovative per rispondere alle sfide crescenti che interesseranno le aree urbane nei prossimi anni. Le Urban Innovative Actions, sostenute dal FESR, costituiscono un’opportunità unica per le città europee per vedere come potenziali soluzioni a problematiche emergenti di sviluppo urbano, aventi rilevanza a livello di Unione, possano essere applicate in pratica e rispondere alla complessità della vita reale.

Attività 

Saranno sostenuti progetti pilota che puntano a identificare o sperimentare idee inedite e innovative per affrontare problematiche urbane destinate a divenire di grande importanza per l’Unione nel futuro prossimo.
I progetti dovranno concentrarsi sulle seguenti tematiche:

  • transizione energetica;
  • povertà urbana, con particolare attenzione per i quartieri più disagiati;
  • integrazione dei migranti e dei rifugiati;
  • lavoro e competenze nell’economia locale.

I progetti da sostenere dovranno proporre soluzioni innovative, creative e durature e mettere in campo l’expertise dei diversi stakeholder pertinenti.

Sarà importante inoltre il potenziale di trasferibilità delle soluzioni innovative proposte.

Budget 

Risorse finanziarie disponibili: 80.000.000 euro.

Entità contributo
Ciascun progetto potrà ricevere un contributo di massimo 5 milioni di euro.
I progetti selezionati potranno essere cofinanziati dal FESR fino all’80% dei loro costi ammissibili.

Modalità 

Possono presentare progetti Autorità urbane di città dell’UE con più di 50.000 abitanti, oppure associazioni/gruppi di autorità urbane purché il “raggruppamento” copra una popolazione totale minima di 50.000 abitanti; può trattarsi anche di associazioni o gruppi transfrontalieri, associazioni o gruppi di diverse regioni e/o Stati membri.
Le Autorità urbane dovranno pertanto stabilire forti partnership locali con il giusto mix di partner complementari, coinvolgendo attivamente soggetti quali agenzie, università, ONG, imprese o altre autorità pubbliche.

Ciascun progetto potrà avere una durata massima di tre anni.

La documentazione completa per presentare candidature è reperibile all’indirizzo indicato in link utili.

Lingua scrittura del formulario: italiano per i progetti di livello nazionale Preferibilmente in inglese per i progetti di livello europeo o transfrontaliero.

“Think town – Idee e occupazione” – Promozione di tirocini extracurriculari per progetti di innovazione

La Provincia di Cremona ha pubblicato l’Avviso “Think town – Idee e occupazione“,  rivolto a datori di lavoro con necessità di innovazione (di prodotti o servizi, di processi produttivi, organizzativi, gestionali etc.) e intenzionati ad attivare tirocini extracurriculari  per giovani under 30 in grado di sviluppare, progettare o realizzare l’innovazione richiesta.

 Possono partecipare all’Avviso: imprese e loro consorzi,  associazioni, fondazioni e loro consorzi, cooperative e loro consorzi, soggetti esercenti le libere professioni in forma individuale, associata o societaria, con sede legale/operativa nel territorio provinciale.

La ricerca dei giovani potrà avvenire a cura del datore di lavoro oppure, su richiesta, a cura del Servizio di Incontro Domanda-Offerta attivo presso i Centri per l’Impiego.

I giovani dovranno essere residenti o domiciliati in uno dei Comuni appartenenti all’ambito distrettuale di Cremona  (ad esclusione di Gerre de’ Caprioli, Stagno Lombardo, San Daniele Po, Pieve d’Olmi) o Crema.

Per ciascun tirocinio la Provincia integrerà l’indennità di partecipazione erogata dal datore di lavoro con un contributo massimo di € 2.400,00 al lordo della ritenuta IRAP (8,5%), a seconda della durata del tirocinio stesso.

Inoltre la Provincia si farà carico della formazione generale in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Le domande di partecipazione saranno valutate a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili e dovranno, comunque, pervenire alla Provincia entro il 21.03.2016 alle ore 12.00, secondo le modalità indicate dall’Avviso.

L’Avviso e la modulistica, scaricabili  dal sito www.provincia.cremona.it

L’iniziativa “Think town – Idee e Occupazione” si inserisce nell’ambito del Progetto “Talenti diffusi”, avente come capofila il Comune di Cremona ed è cofinanziata da Regione Lombardia.

Disegni +3: 4,7 milioni per valorizzare disegni e modelli industriali

DISEGNI+3 ha l’obiettivo di sostenere la capacità innovativa e competitiva delle piccole e medie imprese attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione)
  • la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione).

Le risorse disponibili per l’attuazione della misura ammontano complessivamente a 4,7 milioni di euro. Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 di mercoledì 2 marzo 2016.

Il Ministero ha affidato ad Unioncamere il compito di realizzare l’intervento agevolativo.

 

Sito dedicato

 

Bando e modulistica

La versione integrale del bando e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili anche sui siti:

#BandiCariplo16

I testi dei bandi 2016 di Fondazione Cariplo sono on line:

http://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/index.html

Gli eventi di presentazione si terranno esclusivamente in web streaming, seguendo la modalità inaugurata lo scorso anno. Primo appuntamento  4 febbraio con una presentazione dell’attività istituzionale (CLICCA QUI PER RIVEDERE IL VIDEO) che ha dato il via ufficialmente anche alle iniziative per festeggiare i 25 anni di Fondazione Cariplo. Hanno partecipato all’incontro Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo, Sergio Urbani, Segretario Generale di Fondazione Cariplo e i responsabili delle quattro aree filantropiche: Arte e Cultura, Ambiente, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona.

Le presentazioni dei bandi in web streaming, invece, si svolgeranno secondo questo calendario:

  • lunedì 15 febbraio
    • AMBIENTE (ore 10)
    •  SERVIZI ALLA PERSONA (ore 14.30, solo bando “Housing sociale per persone fragili”)
  • martedì 16 febbraio
    • ARTE E CULTURA (ore 10)
    • RICERCA SCIENTIFICA (ore 14.30)

Nuovo Bando Botteghe di mestiere e dell’innovazione

È partita la nuova edizione dell’iniziativa promossa da Italia Lavoro per favorire l’occupazione dei giovani tra i 18 ed i 35 anni, attraverso percorsi formativi on the job che potranno rilanciare, tra le nuove generazioni, i mestieri tradizionali considerati strategici per la diffusione del Made in Italy.

Il secondo bando “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione” prevede lo stanziamento di risorse finanziarie per più di 5 milioni di euro per l’attivazione di 934 tirocini semestrali su tutto il territorio nazionale.

In un primo momento saranno selezionati, tramite avviso pubblico, i “Progetti di Bottega” finalizzati a trasmettere ai giovani competenze specialistiche, stimolando il ricambio generazionale, la nascita di nuova imprenditoria e i processi di innovazione e di internazionalizzazione delle imprese.

I Progetti possono essere presentati da raggruppamenti formati da un soggetto promotore (servizi per l’impiego, università, istituti scolastici e le ulteriori entità individuate dalle Linee guida nazionali del gennaio 2013) e da una o più aziende ospitanti.  Dal punto di vista giuridico, questi soggetti potranno riunirsi attivando contratti di rete, consorzi e partnership.

Le due tipologie di Progetto previste dall’avviso pubblico sono legate a:

  • Botteghe settoriali che coinvolgano aziende operanti nello stesso stadio del ciclo produttivo – integrate quindi in senso orizzontale – appartenenti allo stesso CODICE ATECO
  • Botteghe di filiera che coinvolgano aziende in grado di integrare, verticalmente, tutte le varie fasi legate al prodotto o al servizio, da quella iniziale della creazione e della produzione fino a quella conclusiva della commercializzazione.

L’Avviso è rivolto anche alle aziende operanti nel settore dell’artigianato digitale. In tale ambito i progetti dovranno interessare le attività legate alla modellizzazione e stampa 3D, agli strumenti di prototipazione elettronica avanzata e software dinamici, alle tecnologie open hardware, taglio laser e fresatura a controllo numerico.

Ogni Progetto deve prevedere l’attivazione di un numero di tirocini variabile da un minimo di sette ad un massimo di dieci. Ciascun soggetto ospitante dovrà attivare almeno un tirocinio.

È previsto che i tirocinanti ricevano un’indennità di partecipazione, erogata direttamente da Italia Lavoro, di almeno 500 euro che potrà essere integrata da un’indennità di mobilità qualora il tirocinio sia svolto in una regione diversa da quella di residenza. Per le regioni dove l’importo minimo dell’indennità di partecipazione sia superiore ai 500 euro, sarà cura del soggetto promotore integrare il differenziale rispetto a quanto stanziato da Italia Lavoro.

Le modalità con cui i giovani potranno candidarsi saranno comunicate prossimamente da Italia Lavoro
. Per maggiori informazioni è possibile scrivere a tirocinibotteghe@italialavoro.it.

Alle aziende ospitanti sarà riconosciuto da Italia Lavoro un contributo fino a un massimo 250 euro mensili per ogni tirocinante, a copertura dei costi legati alle attività di tutoraggio, mentre ai soggetti promotori il contributo potrà arrivare fino a 500 euro mensili per le procedure di attivazione e gestione legate ad ogni tirocinio.

I raggruppamenti hanno tempo fino alle ore 12.00 dell’8 marzo 2016 per presentare i propri progetti tramite l’invio dell’intera documentazione a mezzo raccomandata A/R, corriere espresso, oppure, consegna a mano – dal lunedì al giovedì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 16 e il venerdì dalle 9.30 alle 12 – all’indirizzo Italia Lavoro S.P.A, via Guidubaldo del Monte, 60 00197 Roma.

Le imprese e i soggetti promotori interessati a ricevere maggiori informazioni possono rivolgersi a infobotteghe@italialavoro.it.

CALL FOR IDEAS “RESTARTALP”

IDEE CHE MUOVONO MONTAGNE

Se hai meno di 35 anni e vuoi avviare un’impresa sulle Alpi, partecipa a ReStartAlp, incubatore di impresa per il rilancio dell’economia della montagna italiana, promosso da Fondazione Edoardo Garrone e Fondazione Cariplo.

Un Campus di 10 settimane – da giugno a settembre, con interruzione di un mese tra luglio e agosto – a Premia (VCO) sulle Alpi Nord Occidentali, per sostenere la nascita di imprese nelle filiere tipiche del territorio alpino: agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare, turismo, artigianato e cultura.

Una formazione totalmente gratuita e di alta qualità, grazie a un team qualificato di docenti, esperti e professionisti e una rete di partner di elevato profilo istituzionale.

Premi per un totale di 60.000 euro, messi a disposizione della Fondazione Garrone, per dare vita ai migliori progetti.

Per iscriversi c’è tempo fino all’8 aprile 2016.
Scopri di più su www.restartalp.it

Garanzia Giovani: Misure di sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità

Servizi gratuiti per giovani che vogliono mettersi in proprio, con possibilità di finanziamenti a tasso 0.

Ecco arrivare da Regione Lombardia, nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”, servizi gratuiti per giovani under 30 che vogliono mettersi in proprio (consulta il bando pubblicato sul BURL Serie Ordinaria n. 3 del 19/01/2016). L’Avviso rientra tra gli impegni assunti nell’Accordo di programma per lo Sviluppo Economico e la Competitività del sistema lombardo, sottoscritto da Regione Lombardia e dal sistema camerale lombardo.

Colloqui specialistici, corsi di formazione, assistenza personalizzata, mentoring e affiancamento post costituzione attività, verranno erogati dalle Camere di Commercio lombarde.

Basta accedere al portale dedicato portale dedicato a partire da martedi 26 gennaio.

Chi può presentare domanda? Giovani che vogliono aprire una partita iva o un’impresa, di età compresa tra i 18 e i 29 anni compiuti, inoccupati o disoccupati. Non devono essere inoltre iscritti a percorsi di istruzione o formazione professionale o avere in corso di svolgimento il servizio civile o un tirocinio extra-curriculare; non devono svolgere interventi di politiche attive attuate con Dote Unica Lavoro o attraverso gli avvisi “flusso” o “stock”.

A chi si devono rivolgere i giovani aspiranti imprenditori/lavoratori autonomi? Alle Camere di Commercio lombarde, unici Operatori incaricati da Regione Lombardia, che, anche in collaborazione con le proprie Aziende Speciali, aiuteranno i giovani nei loro percorsi di creazione d’impresa o di lavoro autonomo.

Come si accede al programma Garanzia Giovani Autoimpiego e Autoimprenditorialità? I giovani con i requisiti potranno accedere al portale regionale dedicato e individuare la Camera di Commercio con cui intendono avviare il programma. L’operatore della Camera di Commercio indicata convocherà il giovane entro 30 giorni dall’adesione, fisserà un appuntamento durante il quale si procederà alla definizione di un Piano di Intervento Personalizzato (PIP).

I servizi gratuiti. I giovani, dopo aver usufruito di primi servizi di accoglienza, definizione del percorso, bilancio competenze, colloquio specialistico, potranno accedere a servizi gratuiti:

  • corso di formazione per il business plan (24 ore)
  • assistenza personalizzata per la stesura del progetto imprenditoriale/di lavoro autonomo (minimo 36 ore – max 40 ore)
  • mentoring e affiancamento nel post costituzione attività imprenditoriale e/o di lavoro autonomo (max 16 ore).

Il giovane potrà beneficiare di ciascun servizio una sola volta.

Tempi e scadenze – A partire da martedi 26 Gennaio 2016 i giovani possono accedere al programma Garanzia Giovani Autoimpiego e Autoimprenditorialità. La presa in carico da parte degli Operatori delle Camere di Commercio lombarde proseguirà fino ad esaurimento delle risorse stanziate e comunque entro e non oltre il 30 marzo 2018.

Possibilità di finanziamenti a tasso zero. I giovani che usufruiranno dei servizi previsti da Garanzia Giovani e che avvieranno iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità, potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo rotativo per l’accesso al credito agevolato “SELFIEmployment”, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la cui gestione è affidata a Invitalia, che valuterà l’ammissibilità delle richieste. Il finanziamento, di importo variabile, da un minimo di 5 mila Euro ad un massimo di 50 mila Euro, verrà erogato a tasso di interesse zero senza garanzie personali e con un piano di ammortamento della durata massima di 7 anni.

Per informazioni: Formaper – Camera di Commercio di Milano Tel. 02/8515.5344garanzia.giovani@formaper.it

 

 

 

BANDO VOLTAPAGINA

Il Bando  ‘Voltapagina!’ stanzia un milione di euro per l’innovazione di edicole e librerie.
SOGGETTI DESTINATARI – L’accesso ai contributi è rivolto a micro e piccole imprese, singole o aggregate, con almeno un punto vendita ubicato sul territorio lombardo, che svolgono attività di commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati, giornali, riviste e periodici, libri di seconda mano.
MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE  La richiesta di contributo deve essere sottoscritta, presentata e inviata on line esclusivamente dal soggetto richiedente il contributo mediante il sistema telematico messo a disposizione da Regione Lombardia all’indirizzo www.agevolazioni.regione.lombardia.it dalle ore 12 del 25 gennaio 2016 fino alle ore 12 del 12 febbraio 2016.

FONDO UNICO DELLO SPETTACOLO (FUS)
Il giorno 31 gennaio 2016 scade il termine ultimo per la presentazione della domande contributi a valere sul Fondo Unico dello Spettacolo.
I criteri e le modalità di concessione dei contributi FUS sono disciplinati, a partire dall’esercizio 2015, dal Decreto Ministeriale 1 luglio 2014.
Requisito indispensabile di accesso ai contributi FUS è il comprovato svolgimento professionale dell’attività. Per le attività di musica e danza, e per le attività di promozione, i soggetti richiedenti inoltre non devono avere scopo di lucro.
La domanda di contributo può essere presentata esclusivamente utilizzando la modulistica resa disponibile su una procedura on line dedicata.

BANDO MISE: CONTRIBUTO PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE

Con decreto del 16 novembre 2015 è stato pubblicato l’Elenco Beneficiari del Voucher per l’internazionalizzazione del MISE – Ministero dello Sviluppo Economico, consultabile sul sito del Ministero al seguente indirizzo:http://www.mise.gov.it/images/stories/commercio_internazionale/voucher/voucher_elenco_beneficiarie.pdf

INDACO come fornitore ufficialmente riconosciuto [ID:VF_064] si occuperà di accompagnare le aziende all’estero, mettendo a disposizione servizi e prodotti che ha predisposto in questi anni di esperienza: dalla raccolta di informazioni e definizione del piano d’azione, alla gestione delle attività all’estero.

Le imprese selezionate in graduatoria avranno tempo di perfezionare i propri progetti entro 45 gg di tempo da oggi, usufruendo del voucher a partire dalla trasmissione del contratto di servizio.

Le interessate alla II tranche di rifinanziamento e al bando 2016 di prossima pubblicazione possono già da subito ricevere indicazioni e precisazioni:

info@indaco.coop
tel. 0721.23035

fax 0721.23035

Alimenta2talent

fino al 31 dicembre

Il Programma

Alimenta2Talent è un progetto co-finanziato dal Comune di Milano, sviluppato dalla Fondazione Parco Tecnologico Padano (PTP Science Park) per una nuova generazione di Startup per l’Economia Circolare.

Obiettivi

Partecipa ad Alimenta2Talent e fai diventare grande l’Hub di innovazione del Comune di Milano e del Parco Tecnologico Padano.
Innovazione, tecnologia e creatività: Diventa il Champion di Alimenta2Talent, conquista i mercati internazionali con la tua startup, e vinci un investimento da parte del Parco Tecnologico Padano.

  • Una Call internazionale per idee d’impresa innovative nei settori AgroFood e Scienze della Vita
  • Un programma di accelerazione per far decollare il business entro 12 mesi.

Sottometti il tuo progetto d’impresa e potrai vincere l’accesso a Alimenta Accelerating Program, il programma di Accelerazione messo a punto daAlimenta, incubatore certificato del Parco Tecnologico Padano,
Svilupperai così il tuo progetto imprenditoriale un ambiente innovativo e strutturato.

Guarda sulla nostra bacheca Join a Startup e cerca le competenze ce ti mancano per formare un team imbattibile!

per maggiori info: http://www.alimenta2talent.eu/

PhD ITalents: Il Progetto pilota triennale che intende avvicinare il mondo accademico e il mondo del lavoro favorendo l’inserimento di dottori di ricerca nelle imprese per lo sviluppo di progetti ad alto impatto innovativo.

Fino al 30 novembre le imprese italiane potranno candidarsi a un cofinanziamento destinato a coprire, per tre anni, il costo di assunzione di dottori di ricerca (80% il primo anno, 60% il secondo, 50% il terzo). Il contributo, previsto per un periodo massimo di tre anni, è uno degli assi portanti di PhD ITalents, un progetto triennale (2015-2018) che si propone di avvicinare il mondo accademico e il mondo del lavoro favorendo l’inserimento di dottori di ricerca nelle imprese, per lo sviluppo di attività ad alto impatto innovativo. I settori di rilevanza strategica individuati dal progetto sono:

ENERGIA, con particolare riferimento all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili;

AGROALIMENTARE, con particolare attenzione allo sviluppo di nuovi sistemi agricoli ecocompatibili e all’interazione tra ambiente naturale e quello modificato dall’uomo, valutando anche l’impatto di quest’ultimo sulla qualità della vita;

PATRIMONIO CULTURALE, con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio, alla comunicazione, alla pianificazione territoriale e paesistica degli interventi;

MOBILITÀ SOSTENIBILE, sia per quanto riguarda i processi e i prodotti, sia per i sistemi tecnologici e di infrastrutture;

SALUTE E SCIENZE DELLA VITA e in particolare ricerca biomedica, applicazioni tecnologiche e settori a più alto impatto sociale ed economico, come quelli della prevenzione, dell’invecchiamento e dell’oncologia;

ICT, per lo sviluppo innovativo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 

Per informazioni: http://www.phd-italents.it/

New guidance on public procurement to help administrations and beneficiaries make the most out of EU investments

La Commissione europea ha pubblicato le linee guida per aiutare i funzionari pubblici degli Stati membri dell’UE ad identificare ed evitare gli errori più frequenti in materia di appalti pubblici. La guida è in lingua inglese e contiene esempi di buone pratiche, casi di studio e link utili per aiutare coloro che sono coinvolti nella progettazione, selezione e attuazione di progetti sostenuti dall’UE. E’ parte del piano d’azione globale della Commissione in materia di appalti pubblici, al fine di aiutare gli Stati membri a migliorare le prestazioni delle amministrazioni e dei beneficiari coinvolti nel sistema degli appalti pubblici per gli investimenti dell’UE.

Per informazioni e per scaricare la guida: http://ec.europa.eu/regional_policy/en/policy/how/improving-investment/public-procurement

 

Un master per i futuri dirigenti della cooperazione italiana A Bologna l’unico master universitario per diventare manager della cooperazione che in 19 anni ha formato oltre 500 studenti

È giunto alla XIV edizione il Master Universitario di I livello In Economia della Cooperazione (MUEC) istituito presso l’Università di Bologna Scuola di Economia, Management e Statistica (sede di Bologna).

Il Master è offerto con la collaborazione ed il supporto organizzativo di AICCON ed è promosso e sostenuto dell’Alleanza delle Cooperative Italiane e dalle tre “storiche” Associazioni di rappresentanza, assistenza e tutela del Movimento Cooperativo che vi hanno dato vita (A.G.C.I., Confcooperative, Legacoop).

 

“Il Master MUEC – spiega il Prof. Antonio Matacena, Direttore del corso – ha storicamente rappresentato e tuttora rappresenta il primo corso manageriale nazionale per la cooperazione che dalla prima edizione ad oggi (1996-2015) ha formato oltre 500 studenti e può contare sul supporto dell’intero Movimento Cooperativo organizzato”.
La durata del Master è annuale e si divide in tre fasi: attività didattica in aula (gennaio – maggio 2016, per circa 200 ore), tirocinio curriculare (stage) presso imprese o strutture del Movimento Cooperativo (giugno – luglio [settembre] 2016, per complessive 300 ore) e ritorno in aula (settembre 2016, per circa 30 ore). È previsto, per gli studenti lavoratori, un Project-work sostitutivo del periodo di tirocinio curriculare (stage).

L’attività didattica d’aula del Corso si svolge esclusivamente nelle giornate del venerdì e del sabato mattina, per complessive 12 ore settimanali e per 21 settimane.
Sarà possibile presentare le domande di partecipazione al colloquio di ammissione – che si terrà nella mattinata di sabato 12 dicembre 2015 – sino al prossimo mercoledì 9 dicembre 2015. L’inizio delle lezioni è previsto per venerdì 22 gennaio 2016.

Il Bando del Master è pubblicato sul portale internet dell’Università di Bologna (www.unibo.it).

 Per ulteriori informazioni: http://www.aiccon.it/mastereconomiacooperazioneuniversitabologna.html

 Master Universitario in Economia della Cooperazione MUEC

Telefono: 051 2098868; Fax: 051 2098040; E-mail: facecon.muec@unibo.it

 

 

Nuove date e nuove edizioni del Master in Europrogettazione 2014 – 2020: Crea un nuovo futuro vincente: partecipa al corso, scrivi progetti e richiedi i Fondi Europei

Cinque giorni di formazione in aula per imparare dai migliori esperti nozioni e basi per scrivere progetti vincenti. Dopo la formazione in aula, crea il tuo Project work finale e ottieni l’iscrizione diretta al Registro Europeo degli Europrogettisti

Da Catania, passando per Rimini, da Milano fino a Bruxelles, fra novembre e dicembre 2015, tante nuove date per il Master in Europrogettazione 2014-2020 di Europa Cube Innovation Business School.

Scopri tutte le info sul www.eurogiovani.it.

 

Una professione emergente, in un terreno fertile, il lavoro del futuro quello dell’europrogettista dove si registrano sempre più reali opportunità di carriera. Infatti, i Fondi Europei previsti per i Programmi UE del settennio 2014-2020 ammontano a oltre 960 miliardi di euro, i bandi aperti sono molteplici e i programmi vertono su tante tematiche: dall’ambiente alla cultura e la formazione, dal mondo PMI e servizi alle imprese al turismo e la comunicazione.

In un tale quadro la partecipazione al “corso” diventa una grande opportunità e garantisce l’iscrizione diretta al Registro Europeo degli Europrogettisti (il Master è certificato dall’European Register of EU-Projects Designers & Managers dell’EUPF Europe Project Forum Foundation di Amsterdam) che conta più di 4.100 membri provenienti da tutta Europa.

E non solo, grazie all’unione di pratica e approccio face to face e la presenza di rinomati docenti-progettisti gli “allievi” genereranno un grande bagaglio di conoscenze e d’ispirazione per imparare a scrivere progetti vincenti e a essere innovativi e competitivi.

 

La formula del Master, con oltre 350 edizioni alle spalle, è semplice ed efficace. Cinque giorni intensi in aula, 32 ore di formazione, docenti ed esperti di europogettazione internazionali. Dopo le lezioni frontali, il Master prosegue con la realizzazione di un project work di gruppo o individuale da consegnare entro 6mesi. Un vero e proprio “laboratorio” pratico che permetterà ai partecipanti di misurarsi con le nozioni e le tecniche apprese in aula. In questa fase sarà messo a disposizione dei progettisti un supporto di Help-Desk via e-mail.

Lezioni interattive e laboratori permetteranno di apprendere non solo le buone pratiche per valorizzare i punti di forza di un progetto, ma anche come modulare le idee in base a ciò che viene richiesto nei bandi e pianificare il budget.

Il master si rivolge sia a chi si occupa già di europrogettazione presso enti e aziende e vuole aggiornare e approfondire le proprie competenze, sia a freelance, universitari, laureati e a chiunque voglia approcciarsi a questa nuova strada piena di opportunità. Non ci sono limiti d’età, né requisiti di accesso, se non il diploma.

La quota del Master è di soli 395€ (dal 2016 passerà a 560€).

Calendario delle prossime edizioni 2015:

 

  • Catania 3/7 novembre
  • MilanoSpecial School 3/7 novembre
  • Bologna 10/14 novembre
  • Bruxelles Special School 10/14 novembre
  • Cagliari 17/21 novembre
  • Palermo 17/21 novembre
  • Firenze 24/28 novembre
  • Cosenza 24/28 novembre
  • Pescara 1/5 dicembre
  • Genova 1/5 dicembre
  • Rimini 9/12 dicembre
  • Siena 9/12 dicembre

 

I posti sono limitati.

 

Per maggiori informazioni visitare il sito www.eurogiovani.it o contattare la segreteria di Europa Cube Innovation Business School al numero 366 40 58 788 (orario 11-13/16-18)

 

Speed MI Up – Officina di imprese e professioni

Presentazione del Bando di selezione di imprese e start-up. 

Speed MI Up vuole favorire la nascita e lo sviluppo di start-up, soprattutto innovative, e rafforzare l’integrazione tra il mondo delle imprese e dei professionisti attraverso interventi ad hoc e un programma di servizi.

Sono illustrate le modalità di presentazione della domanda al Bando e, nel dettaglio, tutte le opportunità previste da questo progetto.

Partecipazione gratuita.

Programma (PDF 112 kB)

Ore: 17.00 | 18.30

Dove: Palazzo Giureconsulti, Sala Parlamentino
Via Mercanti 2 – Milano

Online il nuovo sito delle Camere di Commercio per le PMI innovative

È online il nuovo sito delle Camere di Commercio dedicato alle aziende interessate ad accedere al regime di PMI innovativa.

Per beneficiare del regime di agevolazioni e incentivi fiscali introdotto dal recente Investment Compact(decreto-legge 24 gennaio 2015 n.3, convertito con legge 24 marzo 2015 n. 33; scheda di sintesi dei benefici), è infatti necessario che le imprese interessate si iscrivano nell’apposita sezione del Registro delle Imprese istituita dalle Camere di Commercio.

Il kit informativo comprende:

  • check-list online per verificare il possesso dei requisiti
  • modello per l’autocertificazione di possesso dei requisiti
  • guida per gli adempimenti al registro delle imprese
  • tutorial sull’utilizzo del software per l’iscrizione alla nuova sezione speciale del Registro
  • sezione statistica sulle PMI innovative registrate, accessibile gratuitamente in formato aperto, rielaborabile, e aggiornata con cadenza settimanale, in una logica di Open Data.

La policy a favore delle PMI innovative rappresenta la logica evoluzione del percorso di riforma avviato a fine 2012 con il varo della normativa sulle startup innovative. Una volta superata la fase di startup, è necessario che le imprese innovative trovino le condizioni abilitanti per crescere, rafforzarsi e affacciarsi sui mercati internazionali” ha commentato Stefano Firpo, Direttore Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le PMI. “Il nuovo regime di agevolazioni rappresenta un vero e proprio programma di accelerazione teso a promuovere in modo ancora più deciso e capillare il livello di innovazione tecnologica racchiuso nelle PMI italiane. Quella che sta prendendo forma è una nuova politica industriale votata all’imprenditorialità, alla valorizzazione della ricerca scientifica, all’innovazione aperta e alla creazione di occupazione qualificata”.

Per maggiori informazioni

Contatti

 Bando Passaporto per l’export

Il programma prevede un percorso di accompagnamento verso i mercati esteri per 143 micro, piccole e medie imprese (MPMI) delle province di Cremona Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese,

 

OBIETTIVI
Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e le Camere di Commercio di Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese, intendono favorire i processi di internazionalizzazione delle imprese lombarde poco o per nulla internazionalizzate ma con un buon potenziale competitivo, al fine di ampliare il numero delle imprese esportatrici.Sono previsti il supporto di un Temporary Export Manager (TEM), un percorso di formazione e un contributo a fondo perduto (Dote).

DOTAZIONE FINANZIARIA
Le risorse complessivamente stanziate ammontano a € 787.000.
Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia si riservano la facoltà di:

  • riaprire i termini di scadenza in caso di mancato esaurimento delle risorse disponibili;
  • rifinanziare il bando con ulteriori stanziamenti tramite appositi provvedimenti.

 

DI SEGUITO MAGGIORI DETTAGLI E  AMBITI DI INTERVENTO

http://www.attivitaproduttive.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=DG_Industria%2FWrapperBandiLayout&cid=1213736531146&p=1213736531146&packedargs=locale%3D1194453881584%26menu-to-render%3D1213301212445&pagename=DG_INDWrapper&tipologia=Agevolazioni

COS-TOUR-2015-3-04: Supporting Competitive and Sustainable Growth in the Tourism Sector

Il bando del Cosme a sostegno della crescita competitiva e sostenibile nel settore del turismo.

Il progetto finanzia i seguenti temi:

  • Aumento dei flussi turistici in bassa-media stagione;
  • Diversificazione dei prodotti turistici;
  • Miglioramento della qualità del turismo, della sostenibilità, dell’accessibilità, delle competenze, delle informazioni.

Per ulteriori informazioni:

https://ec.europa.eu/easme/en/cos-tour-2015-3-04-supporting-competitive-and-sustainable-growth-tourism-sector-0

GUIDA PER I BENEFICIARI dei Fondi strutturali e di investimento europei e relativi strumenti UE

La guida (che è possibile scaricare on line al seguente link  http://ec.europa.eu/regional_policy/index.cfm/it/information/publications/guides/2014/guidance-for-beneficiaries-of-european-structural-and-investment-funds-and-related-eu-instruments  per beneficiari non intende fornire una descrizione esaustiva di tutti i fondi UE disponibili. Si basa sul quadro strategico comune (allegato 1 al regolamento (UE) n. 1303/2013), che favorisce un migliore coordinamento tra i Fondi SIE e gli altri strumenti UE.

Per ciascun Obiettivo tematico (OT) identificato dal regolamento sui Fondi SIE, la guida fornisce una panoramica degli strumenti complementari disponibili a livello UE, comprensiva di dettagli sulle fonti di informazione, esempi di buone pratiche inerenti alla combinazione di diversi canali di finanziamento, oltre a illustrare le autorità competenti e gli enti coinvolti nella gestione di ciascuno strumento.

I collegamenti forniti all’interno del documento consentiranno ai potenziali beneficiari di orientarsi nel labirinto del materiale disponibile online, consentendo loro di accedere ai documenti e ai siti Web più immediati e utili. Per aiutare i potenziali beneficiari a identificare le fonti più appropriate sui fondi, è disponibile anche una lista di controllo in linea.

Bando Open Innovation – Misura 2 – Sostegno della creazione/gestione di community

BANDO
PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI PER SOSTENERE LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI COMMUNITY ALL’INTERNO DELLA PIATTAFORMA REGIONALE DI OPEN INNOVATION COERENTI CON LA STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE REGIONALE
E LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE.

TERMINI E PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La procedura per la concessione delle agevolazioni prevede l’apertura di bando a sportello con valutazione dei progetti.
Le domande di agevolazione devono essere presentate esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo Integrato della Programmazione Comunitaria 2007-2013 “Finanziamenti On-Line” (Sistema GEFO) all’indirizzo web:
http://gefo.servizirl.it/fesr
Nell’apposita sezione del Sistema GEFO verrà resa disponibile la modulistica necessaria per la partecipazione al presente Bando.
Il Sistema GEFO è accessibile mediante la Registrazione di una persona fisica, titolare o specificamente delegata per la richiesta dell’agevolazione (la delega deve essere allegata alla domanda), e successiva profilazione del richiedente. Nel corso della fase di registrazione, il Sistema GEFO rilascerà dei codici personali (nome utente e password) che potranno essere poi utilizzati per ogni successivo accesso.
Le informazioni di dettaglio utili per la registrazione e la profilazione del richiedente sono presenti all’indirizzo internet:
http://gefo.servizirl.it/contesti/default/doc/help.htm

di seguito la descrizione del bando

Allegato A bando open innovation

I finanziamenti dell’Unione europea – Una guida per principianti

Una guida utile per le piccole imprese (PMI), le organizzazioni non governative (ONG), i giovani, i ricercatori, gli agricoltori, gli enti pubblici e altri soggetti ancora.

Dotata di riferimenti ai siti web dedicati alle opportunità di finanziamento da parte dell’UE per il periodo 2014-2020, questa guida fornisce informazioni di base, in particolare su:

– come e dove presentare domanda
– altre regole generali (ammissibilità, ecc.)

DI SEGUITO IL LINK CON TUTTE LE INFORMAZIONI

http://ec.europa.eu/budget/funding/index_it

REGIONE LOMBARDIA- EURO DIRECT-

12 maggio 2015 – Evento di lancio dei POR FESR e FSE 2014-2020

Il 12 maggio 2015, a Milano presso l’Auditorium Testori in Piazza Città di Lombardia n. 1, saranno presentati i Programmi operativi regionali (POR) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e del Fondo Sociale Europeo (FSE) 2014-2020.
L’evento di lancio dei POR FESR e FSE 2014-2020 sarà l’occasione per presentare e discutere le strategie, le priorità e gli obiettivi dei nuovi Programmi Operativi che fanno riferimento alla strategia “Europa 2020”.

Nel periodo 2014-2020, la Lombardia potrà contare su una dotazione finanziaria di circa 2 miliardi di euro per promuovere l’innovazione, la competitività, lo sviluppo sostenibile del territorio regionale (POR FESR), il rilancio delle dinamiche occupazionali, lo sviluppo dell’inclusione sociale e delle politiche nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale (POR FSE).

I lavori saranno aperti da Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia, e parteciperanno, tra gli altri, Normunds Popens, vice direttore generale della D.G. Politica regionale e urbana della Commissione Europea e Maria Ludovica Agrò, direttrice generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale.

Sarà possibile seguire la diretta dei lavori tramite streaming.

Il programma dell’iniziativa e le informazioni circa le modalità di iscrizione saranno disponibili a breve sul sito regionale dedicato alla programmazione comunitaria.

BANDI 2015 UNIONCAMERE LOMBARDIA

Asse 3 – Progetti di sistema a supporto delle Mpmi e imprenditorialità
Responsabile di Asse Regione Lombardia: Paola Negroni
Responsabile di Asse Sistema camerale lombardo: Roberto Valente

Azioni Credito Imprenditorialità delle MPMI

Bandi anno 2015

Bando Voucher per la partecipazione di imprese artigiane ad eventi “Fuori Expo 2015” (Comunicazione Regionale del 25/3/2015 n. 51 pubblicata sul BURL n. 13 SO del 27/3/2015) Dotazione finanziaria complessiva € 300.000,00

Prima finestra – Risorse disponibili: € 150.000,00 per le iniziative in programma dall’1/05/2015 al 31/07/2015. Presentazione domande dall’8/04/2015 al 20/04/2015
Seconda finestra – Risorse disponibili: € 150.000,00 per le iniziative in programma dall’1/08/2015 al 31/10/2015. Presentazione domande dall’8/06/2015 al 22/06/2015.
Per partecipare al bando l’impresa dovrà compilare e inviare esclusivamente a mezzo PEC artigianifuoriexpo@legalmail.it i seguenti documenti:

Domanda di partecipazione e firmarla digitalmente con firma digitale forte del legale rappresentante o suo delegato [pdf 388kb]
Proposta progettuale in formato pdf [pdf 188kb]

PER MAGGIORI INFORMAZIONI http://www.unioncamerelombardia.it/?/azioni-e-bandi-accordo-di-programma-2010-2015/accordo-di-programma-sistema-camerale-regione-lombardia/asse-3-microimpresa-e-artigianato

 

 

FONDAZIONE CARIPLO PRESENTA I SUOI BANDI 2015 ON-LINE

http://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/streaming-presentazione-bandi-2015.html?ts=201502111559

Nello specifico:

• lunedì 16 febbraio ore 10.30-11.30 AREA SERVIZI ALLA PERSONA (Bandi Housing e Inserimento lavorativo)

• martedì 17 febbraio ore 10.30-12.30 + ore 14.30-16.30 AREA ARTE E CULTURA

• mercoledì 18 febbraio 14.30-16.30 AREA RICERCA SCIENTIFICA (evento pubblico al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” in Via S. Vittore 21 a Milano + streaming sul nostro sito. La partecipazione all’evento richiede una prenotazione da effettuare registrandosi a questo link  http://www.fondazionecariplo.it/GestioneEvento/page38.do?sp=page42&link=ln139&kcond34.att20=248

La seconda edizione del bando “Welfare di Comunità e Innovazione Sociale” sarà presentata il 26 febbraio al Centro Congressi Fondazione Cariplo.
Per informazioni: http://www.fondazionecariplo.it/it/news/istituzionali/bandi-2015-si-parte.html

 

INAIL PRESENTA BANDO ISI

L’Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

l’Inail mette a disposizione 267.427.404 euro per finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.
I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto.
Nella sezione Incentivi per la sicurezza > Bando Isi 2014 sono disponibili gli avvisi pubblici regionali per la documentazione di dettaglio e i fac-simili della modulistica.
I soggetti interessati potranno inserire le domande di partecipazione dal 3 marzo 2015 e fino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015, nella sezione Servizi online.
Per accedere all’applicativo è necessario essere registrati al portale Inail.

Per ulteriori informazioni sul bando:

http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Incentiviperlasicurezza/BandoIsi2014/index.html

 

HORIZON 2020: IN PRIMAVERA 5 NUOVI BANDI PER RICERCA E INNOVAZIONE

Nei mesi di marzo, aprile e giugno partiranno cinque bandi nell’ambito del programma europeo per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020. Lotta al terrorismo, veicoli verdi, mobilità per la crescita, carriera scientifica e sviluppo della governance, i temi delle call.

I bandi in questione sono:
H2020-FCT-2015: per cui le domande possono essere presentate dal 25 marzo 2015 fino alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 27 agosto 2015;
H2020 – GARRI-2015-1: per cui le domande possono essere presentate dal 22 aprile 2015 fino alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 16 settembre 2015;
H2020-SEAC-2015-1: per cui le domande possono essere presentate dal 22 aprile 2015 fino alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 16 settembre 2015;
H2020-GV-2015: per cui le domande possono essere presentate dal 26 giugno 2015 fino alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 15 ottobre 2015;
H2020-MG-2015-Singlestage-B: per cui le domande possono essere presentate dal 26 giugno 2015 fino alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 15 ottobre 2015.

Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/