Treno della Memoria per i cooperatori italiani

CONDIVIDI


L’Associazione Treno della Memoria e Legacoop, con Generazioni, nell’ambito del protocollo di intesa siglato lo scorso anno, propongono un percorso nella storia della Shoah a Cracovia e Auschwitz-Birkenau, rivolto ai cooperatori, dal 24 al 28 aprile 2019.

Il Treno della Memoria è uno staordinario viaggio lungo i sentieri della Memoria europea, dalla pagina più scura della storia moderna, Auschwitz, ad uno spaccato significativo del secolo scorso attraverso viaggi in luoghi diversi in Europa (Praga, Terezin, Lidice, Budapest, Bełzec, Berlino) luoghi che rappresentano le sue ferite, i suoi totalitarismi e le sue attuali contraddizioni. Il progetto Treno della Memoria è attivo ininterrottamente da 15 anni, nel tempo ha coinvolto oltre 10 regioni, duecento città, centinaia di scuole, attraverso un percorso educativo che ha permesso il coinvolgimento di oltre 40.000 studenti provenienti da tutta Italia.

L’Associazione Treno della Memoria è un’associazione culturale di secondo livello senza fine di lucro nata nel 2005 con l’intento di potenziare e dare continuità a livello nazionale al progetto educativo “Treno della Memoria”. L’Associazione conta su uno Staff nazionale, articolazioni locali in diverse regioni e conta su una rete di oltre 200 educatori volontari sul territorio nazionale e su un Comitato scientifico, composto da docenti universitari di alto profilo e comprovata esperienza, che cura e valida i percorsi educativi proposti, forma gli educatori e i partecipanti al progetto Treno della Memoria e ai diversi progetti educativi e culturali proposti nel corso dell’anno.

Il percorso proposto con la cooperazione è principalmente legato al tema della ricostruzione materiale, morale e  civile dell’immediato dopoguerra. Aprile è il mese della Liberazione nazifascista dell’Italia, spesso ci si ferma alla celebrazione di tale ricorrenza senza pensare al dopo, e quindi alla ricostruzione materiale, morale e civile di un’ Europa e un’Italia distrutte dalla Seconda Guerra Mondiale e al ruolo cruciale che in quel momento storico il mondo cooperativo svolse. Così, dopo aver analizzato la parte storica più “ortodossa” sulle dinamiche della Seconda Guerra Mondiale e del sistema concentrazionario, si approfondiranno i significati legati all’evoluzione del mondo cooperativo quale motore di ricostruzione materiale ed economica fondata sulle ragioni prime della nascita della galassia della cooperazione in Italia e in Europa. E’ un tema che permetterà di sviluppare la nostra comune riflessione sul tema dell’economia e del valore del lavoro e dell’impresa sociale oggi. Al termine del viaggio e di un comune momento di riflessione si valuterà la stesura di una pubblicazione che approfondisca, storicizzandolo ed attualizzandolo, il tema, che sarà presentata in Italia e a Varsavia (città simbolo della distruzione e successiva ricostruzione).

Il viaggio prevede l’arrivo e sistemazione a Cracovia il 24 o il 25 aprile (a seconda che si parta da Roma, Bologna o altri aeroporti), la visita al ghetto ebraico di Cracovia e Museo Fabbrica di Schindler nella mattina del 26 aprile, un incontro presso l’Istituto Italiano di Cultura nel pomeriggio del 26 aprile, la visita guidata ad Auschwitz-Birkenau nell’intera giornata del 27 aprile e la restituzione finale il 28 aprile mattina, con successiva partenza per rientro in Italia.

Il viaggio è autofinanziato. Il contributo a partecipante richiesto è pari a 280 Euro. Tale contributo include gli spostamenti interni nella Città di Cracovia, i pernottamenti in hotel in camera doppia il trasporto dalla città di Cracovia alla città di Oşwiecim (Auschwitz) e ritorno, la visita guidata al Museo Internazionale dell’Olocausto di Auschwitz e Birkenau, la visita guidata al ghetto di Cracovia e alla fabbrica di Schindler; la giornata di formazione pre-partenza e attività di confronto e rielaborazione dell’esperienza, la formazione e accompagnamento dei partecipanti realizzato da animatori dell’Associazione.

Il contributo non include viaggio in aereo a/r da e per Cracovia, pasti ed eventuali spese extra, che restano a carico dei partecipanti. I partecipanti devono provvedere autonomamente alla prenotazione dei propri voli in concomitanza con l’iscrizione. Il ritrovo è a Cracovia.

E’ possibile iscriversi entro il 28 febbraio compilando il form al link:  https://goo.gl/forms/pNy8f9IKpGczKt3D3 e versando la quota di iscrizione all’Associazione Treno della Memoria con C/C BANCARIO intestato a  ASSOCIAZIONE TRENO DELLA MEMORIA (BANCA: UNICREDIT – AGENZIA: FILIALE di TORINO STATUTO | IBAN: IT30E0200801104000103958110 | causale: PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALE TRENO COOPERATORI – COGNOME PARTECIPANTE)

Per tutte le informazioni contattare i seguenti recapiti: http://www.trenodellamemoria.it  – comuni@trenodellamemoria.it – info@legacoop.coop – Tel. 06.84439375

CONDIVIDI