milano

WELCOME IN LOMBARDY- 16 e 17 marzo la delegazione israeliana arriva a Milano

La delegazione, composta da 30 dirigenti israeliani, è interessata a conoscere cooperative dei settori: welfare, agricoltura, industria, media, educazione, housing, costruzioni, turismo, cooperative tra professionisti e cooperative che offrono assistenza sanitaria.
La delegazione è costituita da 13 manager delle cooperative regionali Kibutzim (settore prevalente: agricoltura), 2 consulenti legali, 2 manager del settore industriale e 13 dirigenti del movimento dei Kibbutz (il Segretario Generale e dirigenti associativi che si occupano dei settori: sociale, economico, educativo e formazione).

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

1st DAY Wednesday 16th March

h 9.30 visit to marble caves and to the manufacturing and processing plant of the Cooperative “Operai

Cavatori del Botticino” http://www.cavatoribotticino.it/ – play video: http://www.marbo.net/ - INDUSTRY

h 11.45 visit to the Cooperative “Civielle Viticoltori per passione” www.civielle.com (Moniga Del Garda, BS)

+ presentation of the electric scooter ME http://www.scooterelettrico.me/en/ with the Cooperative

“Scalvenzi” http://www.scalvenzi.it/ - AGRICULTURE + INDUSTRY

h 13.15 lunch on Garda Lake

h 16 visit to the Cooperative “L’Innesto” http://www.innesto.org/ - COMMUNITY COOPERATIVE

 

2nd DAY Thursday 17th March

h 9.00 meeting with Legacoop Lombardia’s and cooperatives’ managers

h 12.00 lunch at Legacoop Lombardia

h 13.30 visit of the Zoia Area http://zoiablog.com/ with the Cooperative “Ferruccio Degradi”

http://www.ferrucciodegradi.coop/ - HOUSING

h 15.45 meeting at the Municipality of Milan https://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/en

h 17 city center mini tour: Piazza della Scala, Galleria Vittorio Emanuele, Piazza del Duomo

 

l'innesto

La Federazione Andalusa di Imprese Cooperative di Lavoro Associate (Federación Andaluza de Empresas Cooperativas de Trabajo Asociado) INCONTRA la Lega delle Cooperative e Mutue (LEGACOOP) e le cooperative associate in una tre giorni di studio su

Legacoop Lombardia su proposta e a cura del Coordinamento Territoriale di Legacoop Bergamo ha organizzato – tra Roma, Bergamo e Milano – una rassegna d’incontri di imprese cooperative che propongono nuove idee e realizzano prodotti, servizi e modelli che soddisfano dei bisogni sociali in modo più efficace delle alternative esistenti creando nuove relazioni e nuove collaborazioni fra privato-privato e privato-pubblico che accrescono le possibilità di sviluppo per la società”.

L’occasione è la visita  che la Federazione Andalusa di Imprese Cooperative di Lavoro Associate (Federación Andaluza de Empresas Cooperativas de Trabajo Asociado) compie in Italia per studiare l’esperienza italiana in tema d’innovazione sociale.

Secondo Lodovico Patelli – Presidente della Cooperativa L’innesto e Coordinatore di Legacoop Bergamo – le cooperative che la delegazione spagnola ha incontrato sono state in grado di valorizzare le best-practices messe in campo dalla cooperazione italiana. D’altro canto – si dice sicuro Patelli – in terra spagnola sapranno certamente utilizzarle al meglio per affermare nuove esperienze d’impresa cooperativa, trovando i giusti elementi di adattabilità e replicabilità.

Tappa fondamentale del viaggio è stata la Valle delle Sorgenti – Bioparco della Val Cavallina, a Gaverina Terme. Ospite è stato L’Innesto e la sua comunità. Il luogo e la Cooperativa possono vantare un ruolo di sperimentazione che si concretizza nell’operare attivando percorsi di collaborazione  con gli enti territoriali, coinvolgendo i beneficiari della propria azione sociale nella progettazione e gestione delle attività e valorizzando – anche a fini sociali – le risorse ambientali e culturali localmente disponibili.

A testimoniare la valenza delle relazioni territoriali fra privato cooperativo e pubbliche amministrazioni, all’incontro sono stati presenti, oltre al Sindaco di Gaverina Terme e al Presidente del Consorzio Servizi Val Cavallina , altri diciannove Sindaci del circondario, membri del Coordinamento di Legacoop Bergamo, consiglieri e soci della cooperativa.

Nella locandina di seguito allegata, è possibile consultare il programma completo dei lavori del viaggio-studio

Programma degli incontri

COREA7

DELEGAZIONE GIAPPONESE E DELEGAZIONE COREANA VISITANO LEGACOOP LOMBARDIA

Il 16 ottobre Legacoop Lombardia ha ricevuto in visita due delegazioni asiatiche.

Una delegazioni di Coreani amministratori di due province della Corea del sud che volevano conoscere e approfondire la conoscenza del sistema cooperativo lombardo.

una secondo delegazione di giapponesi, proveniente dal mondo della cooperazione di consumo nipponica, ha voluto conoscere  il sistema cooperativo agricolo Lombardo incontrando il nostro Responsabile del settore agricolo Alberto Carini e il Direttore commerciale di un grande consorzio cooperativo lombardo che opera nel settore agricolo Melavì, in seguito hanno vistato un centro di vendita e distribuzione, l’Ipercoop di Novate Milanese.

giappi

DELEGAZIONE GIAPPONESE, PRESIDENTE LEGACOOP LOMBARDIA LUCA BERNAREGGI, RESPONSABILE PRODUZIONE E LAVORO SERGIO FIORINI, RESPONSABILE SETTORE AGRICOLTURA ALBERTO CARINI

GIAPPONE1

INCONTRO DI APPROFONDIMENTO CON DELEGAZIONE GIAPPONESE

 

CORE8

SINDACO PROVINCIA COREA DEL SUD, SERGIO FIORNI RESPONSABILE PRODUZIONE E LAVORO E TIZIANO CAPRIOLI DIRETTORE COMMERCIALE MELAVI’

 

COREA7

LA DELEGAZIONE COREANA

 

expolombardia

Il grande successo di EXPO 2015 si chiude con la Settimana della Lombardia

“Expo è stato un successo di pubblico, ha avuto un ottimo ritorno in termini di turismo e business, ma vogliamo che a vincere siano anche i temi dell’esposizione, quelli riassunti nella ‘Carta di Milano’, che saranno l’eredità immateriale di Expo”. Così il Presidente Roberto Maroni riassume la prospettiva con la quale la Regione guarda alla conclusione del semestre di Expo: punto di arrivo di una grande esperienza  che permetterà di consolidare e rilanciare i risultati e le conoscenze acquisite.
Con questo spirito ha preso il via la Settimana della Lombardia, dal 24 al 31 ottobre, ricca di iniziative sui temi di Expo e di eventi  rivolti al “grande” pubblico di questa Esposizione.
La settimana è iniziata sabato 24 ottobre all’Auditorium di Padiglione Italia con l’evento  Lotta alla contraffazione e sicurezza alimentare, promosso da Regione Lombardia con la collaborazione di The European House – Ambrosetti, che ha posto al centro della riflessione i due temi prioritari per vincere la sfida della qualità e della sicurezza del cibo a livello globale e locale. La Regione ha presentato un Action Plan, contenente linee d’azione concrete per un’efficace lotta al fenomeno della contraffazione alimentare. Questo documento, già sottoscritto da alcuni Paesi europei nei mesi precedenti a Expo, è stato ripreso fra i contenuti principali della Carta di Milano, eredità di Expo Milano 2015, che sarà portata all’attenzione dell’ONU al termine della manifestazione. “ Regione Lombardia forte del 20% della produzione agro-alimentare italiana già dal 2013 si sta facendo promotrice di un confronto proprio su questo tema, condividendo questa responsabilità con il Governo italiano e con le istituzioni dell’Unione Europea” ha dichiarato il Presidente  Roberto Maroni.
I convegni in programma
L’offerta di momenti di studio e approfondimento  della Settimana della Lombardia è particolarmente ricca e comprende Forest Landscape Restoration: a new approach to mitigate soil erosion (24 ottobre) sulle tematiche del dissesto geologico e dell’erosione del suolo, analizzate soprattutto dal punto di vista forestale e botanico; POR FESR 2017-2013: innovazione e successi in Lombardia, una storia che continua (26 ottobre), convegno di chiusura della programmazione FESR 2007-2013 di Regione Lombardia e di benvenuto alla nuova programmazione 2014-2020;  sul fronte della sostenibilità, Monitoraggio e gestione innovativa delle risorse ambientali (27 ottobre), l’ultima delle 3 Conferenze internazionali  Lombardy Dialogues, dedicata all’innovazione tecnologica in questo settore;  sul tema della salute, Nutrition, women’s health and wellbeing propone un approfondimento sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari nella popolazione femminile; Design for Food (26 ottobre) indaga sulle  relazioni tra il cibo e il mondo del design.
Iniziative per tutti
Per gli amanti della natura l’iniziativaI Parchi Lombardi a Expo 2015, presso Pianeta Lombardia dal 26 al 31 ottobre, offre l’occasione per conoscere meglio  la ricchezza del patrimonio naturalistico e di biodiversità della Lombardia tramite l’utilizzo di un’installazione interattiva.
Lungo il Cardo e il Decumano, sono previsti momenti di divertimento per il pubblico, che riprenderanno i filoni proposti da Regione Lombardia per tutto EXPO: l’esibizione della Scuola Anzani  Marching Band di Monza il 26 ottobre e i momenti di flash mob con musica e ballo che sorprenderanno i visitatori il 28 e il 29 ottobre.
Pianeta Lombardia, dove in questi mesi il flusso di visitatori è stato continuo, sarà anche per quest’ultima settimana di EXPO l’epicentro delle attività di Regione Lombardia con le sue attrattive, le degustazioni e i numerosi  incontri istituzionali e con le imprese.  Al di fuori dell’area espositiva, in tutta la regione si potranno ancora visitare molte delle esposizioni – di altissimo livello e di grande successo di pubblico – che fanno parte dell’iniziativa EXPO Belle Arti Lombardia,  ideata ed elaborata da  Vittorio Sgarbi, ambasciatore delle Belle Arti per Expo, che consente di apprezzare luoghi e opere d’arte tra i più suggestivi in Lombardia.  Per ulteriori informazioni  potete consultare le pagine dedicate su questo sito.
Le “ eredità” dell’Esposizione Universale
Expo consegna a Regione Lombardia un’eredità importante sotto il profilo dei progetti, delle relazioni, della conoscenza acquisita e scambiata ma anche delle realizzazioni, sia materiali che immateriali, destinate a durare e poste al servizio di tutti i cittadini.

Sul fronte degli impegni, oltre alla messa in pratica dell’Action Plan contro la contraffazione alimentare e per la sicurezza del cibo, a partire dalla primavera 2016 (terminato lo smantellamento dei padiglioni) si aprirà il cantiere del  “post Expo” . L’intenzione della Regione è non azzerare la vitalità di questo luogo: “Abbiamo già molte idee per questa fase post, quando l’area sarà aperta ai cittadini e dovrà essere viva e attiva – ha fatto sapere il presidente Maroni . – Stiamo discutendone per valutare fattibilità e costi. Ma comunque riempiremo quest’area di idee e iniziative per tenerla viva “.
Ancora più importante, probabilmente, il  “ patrimonio” di varia natura accumulato grazie al lavoro compiuto in occasione di EXPO . Prima di tutto va annoverata la valorizzazione del territorio della Lombardia in tante sue potenzialità prima nascoste: siti Unesco, luoghi leonardiani, centri d’arte e di storia, bellezze naturali, le tante iniziative di soggetti privati promosse sotto il marchio Feeding the Future now, il sostegno al salvataggio del Gran premio di Monza inteso come risorsa comune, le “perle” portate ad evidenza da Expo Belle Arti, il progetto Terra e acqua per fare in modo che i territori si raccontino, coordinato da Davide Van de Sfroos con il coinvolgimento di numerosi soggetti tra cui l’Università dell’Insubria e Slow Food.
Ma anche l’insieme delle relazioni internazionali e i con partner del mondo imprenditoriale: una ricchezza accumulata durante le centinaia di  incontri che hanno avuto il loro punto di riferimento a Pianeta Lombardia.
Da non dimenticare la sperimentazione di un modello di sicurezza che ha visto la collaborazione tra diversi Enti, dalla Prefettura alle Aziende di servizi passando ovviamente per Regione Lombardia, che nella sua “invisibilità” ha permesso che EXPO si svolgesse in tranquillità e con efficienza per la moltitudine dei suoi visitatori.
Altre cose che “restano  in tasca” agli abitanti della Lombardia dopo EXPO? Tra le tante voci di un bilancio ancora da scrivere, ricordiamo le novità digitali che entreranno a far parte della quotidianità delle persone: ed esempio le diverse App, e in particolare quelle sanitarie come  112 Where ARE U e Salutile, la federazione di Wi-Fi gratuiti, e la Web App  L15, realizzata sulla base delll’ecosistema digitale E015, che consente ai diversi soggetti che vi aderiscono di utilizzare i dati e i servizi degli altri partecipanti.

scooter

Presentato ad EXPO Milano 2015 lo scooter elettrico ME

“La sfida per la mobilità sostenibile: buone pratiche a confronto” il tema dell’incontro promosso dall’Alleanza Cooperative Italiane della Lombardia martedì 13 ottobre ad Expo Milano 2015 all’interno degli spazi della Cascina Triulza – Padiglione della Società Civile. Sulle sfide che devono affrontare le città e le persone decise a cambiare comportamenti e stili di vita all’insegna del rispetto per l’ambiente si sono confrontati Pierfrancesco Maran (Assessore alla Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua pubblica, Energia del Comune di Milano), Felice Romeo (Consigliere Fondazione Triulza), Maurizio Ottolini (Presidente Alleanza Cooperative Italiane della Lombardia) e Luca Bernareggi (Presidente Legacoop Lombardia). Ha moderato l’incontro Maria Berrini, Amministratore Unico di AMAT Agenzia Mobilità Ambiente Territorio Comune Milano.scooter4

L’incontro ha permesso di confrontare buone pratiche e mostrare iniziative concrete di mobilità green. Tra queste il progetto lombardo del nuovo scooter elettrico ME nato dall’alleanza tra la Cooperativa Scalvenzi, tra i primi casi di workers buyout in Italia, e un polo di aziende bresciane nei settori ingegneria, design e comunicazione (ME Group). Un’idea che unisce stile e ricerca tecnologica in un veicolo leggero e robusto, progettato e prodotto interamente in Italia.

”Un progetto innovativo, futuristico e soprattutto bello”, questo il commento di Diego Cigolini, Presidente della Cooperativa Scalvenzi, con core business nel settore igiene ambientale. “Lo spirito cooperativistico è in questo progetto “ – spiega Cigolini – “anche con l’idea di aprire una quota del 20 % a investitori esterni attraverso una pratica di azionariato diffuso”.

A sottolineare l’innovazione è il Presidente di Legacoop Lombardia Luca Bernareggi che riconosce alla cooperativa Scalvenzi il merito di aver “scommesso su una diversificazione di prodotto, andando oltre i progetti tradizionali”. L’attenzione verso l’ambiente e la sensibilità per le tematiche di mobilità sostenibile sono state messe in luce dall’intervento di Maurizio Ottolini, Presidente Alleanza Cooperative Italiane della Lombardia, che ha sottolineato anche l’importanza rappresentata da Cascina Triulza come luogo di economia sociale e attenta.

“Ci stiamo occupando di una tecnologia del presente, guardando al futuro”, il commento dell’Assessore Pierfrancesco Maran rispetto alle buone pratiche in tema di sostenibilità ambientale, concordando sulla necessità di “avviare un cambio di mentalità che porti le persone a familiarizzare con i mezzi elettrici e a riconquistare il valore del silenzio”.

A chiudere la presentazione un test drive dello scooter elettrico ME, nel cortile di Cascina Triulza, senza far rumore. Per informazioni: http://www.scooterelettrico.me/en/

scooter3

scooter2

AMERICANI1

DELEGAZIONE AMERICANA VISITA LA COOPERATIVA OPERAI CAVATORI DEL BOTTICINO

Una delegazione di rappresentanti e clienti della Matthews International S.p.A., azienda statunitense con oltre trenta sedi nel mondo che riunisce diverse realtà produttive leader nei settori dell’arte cimiteriale, della funeraria e delle tecnologie per la cremazione, ha visitato le cave e i cantieri della Cooperativa Operai Cavatori del Botticino, specializzata nell’estrazione e lavorazione del Marmo Botticino Classico. Ad accompagnare la delegazione Stefano Ghirardi, CEO del Gruppo Marmi Ghirardi, azienda bresciana leader nello stone contract e Sergio Fiorini Responsabile Dipartimento Produzione e Lavoro di Legacoop Lombardia.

AMERICANI1

Nella foto: Mario Rossi, Presidente Cooperativa Operai Cavatori del Botticino; Stefano Ghirardi, CEO Gruppo Marmi Ghirardi, Sergio Fiorini Responsabile Dipartimento Produzione e Lavoro di Legacoop Lombardia; Pierluigi Romanelli Direttore, Todaysure Matthews Limited ; Joseph Bartolacci, Presidente Matthews International Corporation

AMERICANI2

AMERICANI3

AMERICANI4

 

bioeconomy

“Bioeconomy and the Italian agrifood matrix”. Gli strumenti di politica industriale per la filiera agroalimentare

14 ottobre – Milano, EXPO (Sala Cascina Merlata – ore 10.00 – 13.30)

Il Ministero organizza, in collaborazione con l’Agenzia per la Coesione Territoriale, Invitalia SpA – Agenzia nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa e Intesa Sanpaolo un evento che avrà come focus specifico le filiere produttive dell’agrifood, nell’ottica di un’indagine sulle specificità di filiera e la possibile conseguente modulazione degli strumenti a sostegno della politica industriale.
In continuità con l’iniziativa organizzata dal Ministero ad EXPO il 26 maggio scorso l’indagine si concentrerà sulle filiere della trasformazione alimentare che maggiormente investono nella bioeconomia e si qualificano per una elevata propensione all’innovazione.
Il tema della Bioeconomia è inoltre tra i temi prioritari d’azione del Punto di Contatto Nazionale OCSE, un argomento che si colloca nel contesto più ampio delle Linee Guida OCSE in materia di condotta d’impresa responsabile volte a promuovere la sostenibilità nelle pratiche aziendali.
> Save the date (pdf, 2 Mb)
> Programma
> Per partecipare è necessario iscriversi al seguente indirizzo di posta elettronica: pongatricerca@invitalia.it

 

???????

WelcomeCoop: una delegazione tedesca dell’ESWiD visita le cooperative milanesi di abitanti

Da Norimberga a Milano per conoscere le politiche della casa italiane e le sfide che le cooperative di abitanti stanno affrontando nel settore housing. Con questo obiettivo una delegazione di 25 membri dell’ESWiD (Unione Federale Protestante dell’Housing e del Real Estate nella Scienza e nella Prassi) incontrerà i presidenti di due cooperative di abitanti di Legacoop Lombardia: Cooperativa Ferruccio Degradi e Cooperativa Abitare. La visita sarà l’occasione per vedere da vicino gli spazi delle cooperative e i servizi che offrono agli abitanti.

Prima tappa Piazzale della Cooperazione a Milano per visitare il Progetto Zoia, realizzato con la partecipazione di Legacoop Abitanti Lombardia e della Cooperativa Ferruccio Degradi, un intervento con alloggi in proprietà, affitto convenzionato e sociale, incubatori di impresa e officine creative (zoiablog.com).

Seconda tappa la sede della cooperativa Abitare che da anni si distingue per il suo modello di gestione che non si limita alla cura del patrimonio ma attende al corpo sociale fornendo servizi alla persona e per lo sviluppo culturale, per migliorare le condizioni di vita dei soci.

Chiude il programma della visita l’incontro con l’Assessore del Comune di Milano all’Area metropolitana, Casa e Demanio Daniela Benelli e con l’Arch. Franco Zinna, Direttore del Settore Pianificazione Tematica e valorizzazione aree.

La visita rientra all’interno del progetto WelcomeCoop, l’iniziativa di Legacoop e Legacoop Lombardia che ha come finalità far conoscere il movimento cooperativo ai visitatori arrivati a Milano dall’Italia e da tutto il mondo per l’evento Expo Milano 2015.

Per aggiornamenti sul progetto WelcomeCoop: www.legacooplombardia.it/welcomecoop

 

 

MAREMILANO

EXPO IN CITTA’ presenta il programma “DOPO ANDIAMO AL MARE?”

http://maremilano.org/

30 luglio-27 settembre 2015

Giardino dell’ex scuola L. Manara, via F.lli Zoia 10

la stagione estiva di mare culturale urbano è pronta ad inondare

la città: condivisione, cultura e svago sono la chiave del programma.

partirà il 30 luglio nella zona 7 di Milano e per l’occasione verrà riaperto

il giardino dell’ex scuola L. Manara dove gli abitanti del quartiere

e i loro ospiti troveranno il cinema all’aperto e la balera.

 

Mare culturale urbano, affiancato dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano e il Consiglio di Zona 7, ha scelto proprio questo spazio per inaugurare una lunga stagione di cinema all’aperto, balera, musica dal vivo, companatico e anguria. sarà un punto di incontro e di ristoro nei deserti urbani della Milano estiva, quella lontana dalle folle dei Navigli.

gli abitanti di tutte le generazioni potranno condividere il piacere di un film o di un ballo (liscio ambrosiano, swing, boogie, jazz) per tutto agosto, invece di sudare col ventilatore davanti agli schermi di casa. la programmazione del cinema, molto varia per rispondere ai gusti di tutti, è a cura di Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche / visionario.

 

a settembre, oltre al proseguimento del cinema all’aperto, sono previste 4 serate di musica di qualità diffusa o suonata dal vivo, a cura di Stefano Ghittoni in collaborazione con Sangue Disken. inoltre, sempre una volta alla settimana, ci saranno sonorizzazioni di musica e dialoghi cinematografici a cura di Comizi d’Amore (radio popolare Milano).

durante la festa di inaugurazione si festeggerà anche la premiazione del concorso #maremilano lanciato ad aprile, una grandiosa sfida a dare corpo al desiderio di una Milano alternativa, una città di mare invece che terragna, fondata sul relax e la condivisione invece che sullo stress e i cancelli del real estate. tra le centinaia di persone che hanno generato online cartoline con i grattacieli a bagno nell’acqua, il duomo tra gli scogli e i pescecani che addentano panettoni, gli autori più visionari riceveranno in premio un weekend al mare culturale urbano.

perché il senso del mare è quello di una ricchezza enorme aperta a tutti, trasparente, che mette felicemente in connessione luoghi lontanissimi e terre sconosciute e trasporta oggetti, conoscenze e organismi infinitamente diversi: a Milano sta arrivando un mare culturale urbano che avrà esattamente queste caratteristiche. sarà un centro di scambio culturale, di creazione artistica, di attivazione del territorio e delle persone.

e arriverà nell’area occidentale di Milano, nella zona 7, quel vasto territorio fatto di pezzi diversi, chiusi e aperti, pubblici e privati, parchi e complessi e case, che si estende tra San Siro e Baggio. ma prima ancora di materializzarsi in un luogo fisico, in un edificio riconoscibile, mare culturale

 

urbano è già presente a Milano e nei quartieri ovest da più di un anno con il gruppo di persone

che lo compone e che da molti mesi compie indagini sul territorio, entra in relazione

con gli abitanti e le associazioni locali, organizza eventi.

durante l’estate 2014 Cohabitation Strategies e Landscape Coreography hanno avviato per mare

il programma city on the move, la prima curatela a impatto sociale che si è tradotta in un’azione,

r come repubblica, fondata sulla ricerca e fondazione di un’identità collettiva, e nella collaborazione

con il comitato organizzativo della festa di Quarto Cagnino, culminata con una parata in quartiere.

a settembre mare ha realizzato con l’autore e musicista Daniele Diamante un workshop intensivo

di scrittura creativa per i giovani del quartiere che si conclude allo Studio 89 con una live

performance rap. infine, a luglio 2015, la piazza del nuovo cohousing sociale di Via Quinto Cenni

ha ospitato il f***ing good talent, un talent show ideato da Landscape Coreography e Andrea

Masu per mare.

la stagione estiva 2015, che si apre con la festa del 30 luglio, è quindi il risultato di un’intensissima interazione sociale in atto dall’inizio del 2014.

programma della festa di giovedì 30 luglio:

giardino dell’ex scuola L. Manara, via F.lli Zoia 10

/ dj set dalle ore 19.30 con router radio, dj henry, turpe soundsystem

+

\ consegna del premio #maremilano

/ perfomance a cura di #megafonina del #fgoodtalent

\ presentazione del crowdfunding della #festainborgo

/ serigrafia live: porta la tua maglietta e rigenerala con una stampa

arena cinematografica (agosto):

giardino dell’ex scuola L. Manara, via F.lli Zoia 10

 

venerdì 31/7 ore 21.30

Avengers: Age of Ultron

di Joss Whedon USA

2015, 142’ /I kolossal di Hollywood

sabato 1/8 ore 21.30

Mia madre

di Nanni Moretti IT

2015, 106’ /Sabato Italiano

domenica 2/8 ore 21.30

Torno indietro e cambio vita

di Carlo Vanzina IT

2015, 99’ /Non ci resta che ridere

martedì 4/8 ore 21.30

Spongebob Fuori dall’acqua
di Paul Tibbitt USA

2014, 93’ /Il cinema per tutti

mercoledì 5/8 ore 21.30

Il sale della terra

di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado

BRA IT FR 2014, 100’ /Colpi da maestro

giovedì 6/8 ore 21.30

Mad Max Fury Road

di George Miller USA AUST

2015, 120’ /I kolossal di Hollywood

venerdì 7/8 ore 21.30
Going Clear

di Alex Gibney USA
2015, 120’ /Altre storie

sabato 8/8 ore 21.30

Il racconto dei racconti
di Matteo Garrone IT FR UK
2015, 125’ /Sabato Italiano

domenica 9/8 ore 21.30

Sarà il mio tipo?

di Lucas Belvaux FR

2014, 111’ /Non ci resta che ridere

martedì 11/8 ore 21.30
Cenerentola

di Kenneth Branagh USA
2015, 125’/Il cinema per tutti

mercoledì 12/8 ore 21.30

Samba

di Eric Toledano, Olivier Nakache FR

2014, 116’ /Colpi da maestro

giovedì 13/8 ore 21.30

San Andreas

di Brad Peyton USA

2015, 107’ /I kolossal di Hollywood

venerdì 14/8 ore 21.30

Van Gogh: Un nuovo modo di vedere

di David Bickerstaff

NL 2015, 90’ /Altre storie

sabato 15/8 ore 21.30
Tempi moderni
di Charlie Chaplin USA
1936, 87’/Sabato Italiano

 

domenica 16/8 ore 21.30

Noi e la Giulia

di Edoardo Leo IT

2015, 115’ /Non ci resta che ridere

martedì 18/8 ore 21.30

Tomorrowland

di Brad Bird USA

2015, 130’ /Il cinema per tutti

mercoledì 19/8 ore 21.30

Birdman

di Alejandro González Iñárritu USA 2014, 119’ /Colpi da maestro

giovedì 20/8 ore 21.30

Exodus: Dei e re

di Ridley Scott GB USA

2015, 150’ /I kolossal di Hollywood

venerdì 21/8 ore 21.30

Jimy all is by my side

di John Ridley

USA 2013, 118’ /Altre storie

sabato 22/8 ore 21.30

Youth / La giovinezza

di Paolo Sorrentino IT FR SV UK

2015, 118’ /Sabato Italiano

martedì 25/8 ore 21.30

Big Hero 6

di Don Hall, Chris Williams USA

2014, 102’ /Il cinema per tutti

mercoledì 26/8 ore 21.30

La teoria del tutto

di James Marsh UK

2014, 123’ /Colpi da maestro

giovedì 27/8 ore 21.30

American Sniper

di Clint Eastwood USA

2015, 134’ /I kolossal di Hollywood

venerdì 28/8 ore 21.30
Mobile Suitgundam
di Takashi Imanishi JP
2015, 65’ /Altre storie

sabato 29/8 ore 21.30

Si accettano miracoli

di Alessandro Siani IT

2015, 110’ /Sabato Italiano

domenica 30/8 ore 21.30

Se Dio vuole

di Edoardo Falcone IT

2015, 87’/Non ci resta che ridere

 

domenica 23/8 ore 21.30

La famiglia Belier

di Eric Lartigau FR

2014, 100’ /Non ci resta che ridere

La balera di agosto

venerdì 7,14, 21, 28 agosto dalle 18.30 ci sarà liscio ambrosiano su pedana con Claudio Merli

Il cinema all’aperto, la balera e gli eventi continueranno anche durante il mese di settembre. La programmazione si arricchirà con attività, laboratori ed eventi di musica dal vivo che si concluderanno con la festa in borgo il 27 settembre 2015

Credits:

la parte musicale è a cura di Stefano Ghittoni con la collaborazione di Sangue Disken. l’arena cinematografica è a cura di Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche / visionario

patrocinii: Comune di Milano / Consiglio di Zona 7 / VerdEstate

in collaborazione con: l’Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano

main partner: Cupiello

partner: airfood / festa in borgo, affacciamoci in Quarto / presspoint.it / shareradio / router radio visionario / milano film festival / esterni