2 Giugno, inaugura il murale cooperativo dedicato alla Repubblica

1 Giugno 2021

CONDIVIDI


In occasione delle celebrazioni del 75° anniversario della Repubblica Italiana, si terrà l’inaugurazione del nuovo murale del progetto Or.Me. – Ortica Memoria, realizzato sulla facciata di un edificio in costruzione della storica cooperativa SEAO (Società Edificatrice Abitazioni Operaie).
Presenti il Sindaco Sala, il Ministro dell’Istruzione Bianchi con un videomessaggio e il Presidente di Legacoop Lombardia Attilio Dadda.

Anna Iberti, la donna milanese simbolo dell’Italia democratica, sorride sul murale dedicato alla Repubblica, a 75 anni dal referendum storico del 2 giugno 1946. Accanto a lei sono ritratte le staffette partigiane e i bambini: simbolo del legame indissolubile tra presente e futuro.
Siamo nel quartiere Ortica di Milano, precisamente in Via Cima 39, dove la cooperativa SEAO (Società Edificatrice Abitazioni Operaie) ha avviato un intervento a proprietà indivisa. Non semplicemente un nuovo cantiere in città ma una risposta al bisogno di casa di decine di nuclei familiari della cosiddetta “fascia grigia” ossia chi non ha i requisiti per accedere alla casa pubblica né le risorse per il libero mercato.
L’edificio, sulla cui facciata è stato realizzato il murale di 200 metri quadri, è il primo di due nuove costruzioni che la cooperativa SEAO prevede di ultimare entro il 2022. Con questi due nuovi edifici, costruiti adottando le soluzioni progettuali, costruttive e impiantistiche che garantiscono alti standard di efficienza energetica, la cooperativa di abitanti milanese assegnerà nuovi alloggi in godimento a canoni contenuti. Come ha dichiarato il Presidente della cooperativa, Mario Antenucci: “Questo progetto edilizio, nel solco della tradizione ultracentenaria della cooperativa e fedele ai principi della cooperazione, rappresenta un ulteriore piccolo contributo alla soluzione del grande problema dell’abitare nelle grandi città dove le regole del profitto, se non della speculazione, determinano le dinamiche del mercato immobiliare. Ma l’ambizione della cooperativa non è solo quella di dare alloggi a prezzi accessibili, ma è anche – e lavoriamo perché continui a esserlo nel futuro – proporre un’idea di comunità diversa, una concezione dello spazio abitativo più inclusiva e solidale“.

L’opera è stata realizzata dal collettivo artistico Orticanoodles e fa parte del progetto Or.Me – Ortica Memoria, con il quale l’associazione Orme, con il patrocinio del Comune di Milano, ha dato vita al primo quartiere-museo della città dove la Storia del Novecento è scritta sui muri.
Al progetto partecipano la Cooperativa Edificatrice Ortica – sulla cui facciata, in Via San Faustino, si trova il “murale della cooperazione” – e la cooperativa sociale Il Melograno, con la cura del Giardino condiviso e non solo.
Il progetto Orme, giunto con il murale della Repubblica alla sua quindicesima opera, è supportato fin dagli inizi da Legacoop Lombardia, l’associazione a cui aderiscono le cooperative SEAO, Edificatrice Ortica e Il Melograno.

L’inaugurazione sarà mercoledì 2 giugno, alle 10.15, in via Cima 39, a Milano. Saranno presenti: il Sindaco di Milano, Beppe Sala; la vice Sindaco, Anna Scavuzzo; la presidente del Municipio 3, Caterina Antola; il presidente di Legacoop Lombardia, Attilio Dadda; il presidente del Comitato permanente antifascista per la difesa dell’ordine repubblicano, Roberto Cenati.
Per l’occasione, il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha mandato una lettera all’associazione Or.Me – Ortica Memoria e un videomessaggio che verrà trasmesso durante la cerimonia d’inaugurazione.
In ottemperanza al rispetto delle normative anti-covid i posti saranno limitati.

Or.Me.- Ortica Memoria è un progetto di arte partecipata, patrocinato dal Comune di Milano, che intende trasformare lo storico quartiere Ortica di Milano in un museo a cielo aperto attraverso la realizzazione di 20 murales. Le opere, dedicate ai temi della Memoria, sono realizzate dal collettivo artistico Orticanoodles insieme a studenti di diverse scuole del territorio, associazioni e residenti.
Per maggiori informazioni: www.orticamemoria.com

CONDIVIDI