25 novembre 2020: con Coop Lombardia contro la violenza

24 Novembre 2020

CONDIVIDI


In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Coop Lombardia rinnova il suo l’impegno su quello che continua a essere un innegabile problema culturale nel nostro Paese e che purtroppo il periodo di lockdown da Covid-19 ha accentuato ancor di più.

Per essere in prima fila nel contrasto a questo terribile fenomeno e per supportare i centri anti-violenza, favorendo nel contempo lo sviluppo di una coscienza comune in favore dei diritti delle donne, la cooperativa ha ideato – e negli anni realizzato – la campagna “Insieme contro la Violenza”, che mette in campo una serie di attività volte a sensibilizzare le persone attorno a questo tema, coinvolgendo negozi e dipendenti, soci volontari e cittadini.

Tante e diverse sono le iniziative a sostegno della campagna:

Da giovedì 19 a mercoledì 25 novembre tornerà nei negozi e nella sede della cooperativa il Posto Occupato, per ricordare in maniera simbolica le donne vittime di femminicidio e del posto che occuperebbero nella società se un uomo, familiare o sconosciuto, non avesse deciso di mettere fine alla sua vita. Un posto che sarebbe sicuramente stato anche in un supermercato, a fare la spesa per la propria famiglia: per questo il “posto occupato” per Coop Lombardia è anche una cassa che, nei supermercati e ipermercati della cooperativa, resterà chiusa e allestita con elementi di colore rosso.

E siccome purtroppo per molte donne “la violenza è pane quotidiano”, nei negozi Coop Lombardia sarà riproposta anche l’iniziativa che porta questo messaggio sui sacchetti del pane, accompagnata dall’indicazione del 1522, numero gratuito e sempre attivo, 24 ore su 24, per denunciare abusi, molestie e stalking.

Sabato 21 novembre sarà attiva la donazione dell’1% delle vendite del prodotto Coop ai centri anti-violenza Fondazione Somaschi, LiberaMente percorsi di donne contro la violenza, Centro aiuto donne maltrattate e Eos Varese, per sostenere chi ogni giorno lavora e si occupa di aiutare le donne perseguitate da soprusi e maltrattamenti.
A questi stessi centri del territorio lombardo dal 23 al 29 novembre saranno devoluti anche 0,50€ per ogni confezione di confettura o nettare Frutti di Pace venduta. I Frutti di Pace sono prodotti a base di frutti boschivi realizzati dalla cooperativa bosniaca Insieme, nata vicino a Srebrenica, in una zona devastata dalla guerra e dall’odio etnico, e che Coop Lombardia sostiene. Al suo interno lavorano moltissime donne di varie etnie e religioni, scelte come simbolo di speranza e riscatto per tutte coloro che hanno subito violenza. Perché il riscatto delle donne non passa solo dalle campagne sociali, ma anche dal lavoro, che gioca un ruolo fondamentale.

Fonte: partecipacoop.org

Scopri le attività dei soci volontari Coop Lombardia per il 25 novembre 2020: clicca qui

CONDIVIDI