#4 ANTICORPI COOPERATIVI: VOCI, ESPERIENZE E INIZIATIVE PER CONTENERE L’EMERGENZA CORONAVIRUS

27 Marzo 2020

CONDIVIDI


Dagli hub temporanei per la consegna della spesa a domicilio all’accoglienza straordinaria per i riders in isolamento. Sono gli anticorpi cooperativi, forme di responsabilità civica, mutualismo e resilienza che le nostre cooperative associate mettono a disposizione della comunità, in primis delle fasce più fragili.

Se l’urgenza di affermare il primato della salute, individuale e collettiva, muove le scelte e le azioni, mai come ora è forte la necessità di rispondere ai bisogni essenziali. Con questo spirito di autodeterminazione e solidarietà, le cooperative associate a Legacoop Lombardia attivano i propri anticorpi cooperativi.

Per rispondere ai bisogni alimentari il terzo settore, in collaborazione con il Comune di Milano, è in campo con sette hub temporanei per la consegna della spesa a domicilio per le famiglie in difficoltà. Al progetto partecipano Coop Lombardia, la cooperativa sociale Cogess, capofila della rete QuBì, e la CLO Cooperativa Lavoratori Ortomercato che si occupa del recupero delle eccedenze della filiera agroalimentare all’Ortomercato di Milano per il Banco Alimentare e non solo. Attività che la cooperativa svolge da diversi anni, coinvolgendo i propri soci lavoratori come volontari. CLICCA QUI

Per proteggere famiglie e produttori Coop Lombardia annuncia prezzi fermi con effetto immediato e per i prossimi 2 mesi (fino al 31 maggio). Coinvolti tutti i prodotti confezionati industriali, sia a marchio Coop che di tutte le altre marche. Una sorta di misura preventiva e una garanzia che Coop sottoscrive a vantaggio dei propri soci e consumatori, ma anche a tutela dei produttori e degli allevatori italiani nel momento eccezionale che stiamo vivendo. Un impegno ad agire “sia a monte (verso i fornitori), che a valle (verso i consumatori) per garantire la stabilità dei prezzi e delle remunerazioni dei diversi attori della filiera al fine di operare insieme per il contrasto ad ogni logica speculativa” come si legge nella nota stampa. CLICCA QUI

Al bisogno di strutture di accoglienza, aumentato con il diffondersi del contagio, la cooperativa sociale Genera Onlus ha risposto ospitando nel CDI milanese di Via Bicetti de Buttinoni un gruppo di riders provenienti dal grande Centro di accoglienza Casa Jannacci di Viale Ortles, per la necessità urgentissima di diminuire la forte pressione su quel luogo che ospita diverse centinaia di persone “perché soltanto unendo le forze di tutti potremo uscire da questo drammatico momento”, il commento della Presidente Sara Mariazzi. CLICCA QUI 

Al bisogno di cura risponde la Cooperativa Medici Milano Centro che, in sole due settimane, ha convertito e adattato la piattaforma e la app di telemedicina che usava da tempo per seguire i pazienti cronici, aggiornandole con gli algoritmi necessari, per seguire i pazienti contagiati dal Coronavirus. Un sistema di telemedicina già collaudato che risponde a una visione cooperativa e interdisciplinare dove digitale e medicina unendosi possono migliorare la qualità delle cure, il rapporto medico-paziente e l’attività dei professionisti della salute. La cooperazione è anche nella condivisione. La piattaforma e l’app sviluppate dalla cooperativa, con l’ausilio di una società specializzata, sono state infatti offerte dalla cooperativa ad istituzioni, Regione Lombardia e Ministero della Salute in primis, e a tutte le cooperative di medici presenti sul territorio nazionale, perché la salute è un bene di tutti. CLICCA QUI 

L’emergenza ci ha messo difronte anche i bisogni più terribili, dai posti letto non disponibili negli ospedali ai dispositivi di protezione individuale non facilmente reperibili per i lavoratori. Le immagini delle palestre scolastiche trasformate in camere mortuarie e le colonne di camion militari in uscita da Bergamo per portare in altre città le salme da cremare hanno fatto il giro del mondo. Alla luce della terribile situazione in atto in Lombardia, il Consorzio fra Cooperative di Produzione e Lavoro Conscoop si è subito attivato e ha messo a disposizione la propria struttura cimiteriale di Tipano, in provincia di Cesena, per fronteggiare il collasso degli impianti di cremazione dei defunti da Coronavirus soprattutto di Bergamo. “Conscoop – come si legge dalla nota stampa del consorzio – supportato da Cisl e con l’accordo immediato del Comune di Cesena, ha offerto il proprio aiuto. Come era giusto”. CLICCA QUI 

Ci sono poi i bisogni della mente e dello spirito. Ai quali provvede ad esempio la CAeB Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria, con oltre quarant’anni di storia, che per non abbandonare i propri utenti, organizza i suoi servizi a distanza ed offre un prezioso supporto al personale sanitario con un costante lavoro di aggiornamento di documentazione scientifica sul Covid-19. CLICCA QUI 
E ancora la cooperativa sociale Il Grappolo di Limbiate (MB) per mantenere viva la relazione con i piccoli utenti e le loro famiglie, sulla sua pagina Facebook Asilo nido il Grappolo mette a disposizione ogni giorno attività, letture e contenuti a cui tutti possono accedere.
La cooperativa sociale Totem, in questi giorni di incertezza e per molti di solitudine, offre gratuitamente momenti di ascolto e dialogo grazie alla sua squadra di educatori professionali, formati nella relazione d’aiuto centrata sulla persona. CLICCA QUI

Anche i teatri cooperativi, travolti dalla crisi per il fermo delle attività, restano in contatto con le proprie comunità, come fa il Teatro Elfo Puccini, mettendo a disposizione sia una selezione dei suoi spettacoli storici, “I classici dell’Elfo online”, che materiali audio e video di supporto alla didattica per i docenti. CLICCA QUI 
Il Teatro Parenti, con le video-pillole della serie “Difficoltà in Opportunità”, alterna riflessioni, racconti, aneddoti e flashback dalla vita artistica e personale di Andrée Ruth Shammah e con #CasaParenti condivide frammenti di teatro, spettacoli integrali, interviste, documentari storici, riprese di backstage, incontri e lezioni magistrali. CLICCA QUI
Anche il BLOOM Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago, storico spazio culturale e luogo di aggregazione, ha rivisto la sua programmazione aderendo all’iniziativa #StayOn per organizzare eventi in streaming: ogni lunedì, mercoledì, venerdì e sabato, dalle 18 alle 18:30, dirette con artisti dalla pagina Facebook (CLICCA QUI). Ad ogni diretta è associato un link per sostenere le campagne territoriali di raccolte fondi dedicate alle strutture che stanno lavorando per affrontare l’emergenza sanitaria in corso.

Proprio nel momento in cui è più difficile stare con gli altri, la solidarietà e il mutualismo sono indispensabili, e per le cooperative questa non è una novità ma l’unico modo di stare al mondo.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA: CLICCA QUI

La mappatura degli anticorpi cooperativi e delle azioni di sistema è costante e in continuo aggiornamento, vi invitiamo a segnalarci le vostre voci, esperienze e iniziative per contenere l’emergenza Coronavirus al seguente indirizzo: info@lombardia.legacoop.it

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO #1 ANTICORPI COOPERATIVI

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO #2 ANTICORPI COOPERATIVI

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO #3 ANTICORPI COOPERATIVI

 

CONDIVIDI