ArtLab 2019. Territori, cultura, innovazione

CONDIVIDI


ArtLab torna a BASE Milano il 27 e 28 giugno per una delle due tappe principali dell’edizione 2019. Tra i temi in programma il lavoro culturale del futuro tra piattaforme digitali e nuove forme di cooperazione.

ArtLab, la piattaforma indipendente italiana dedicata all’innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali, organizza due giornate a Milano, il 27 e 28 giugno 2019.
La missione di ArtLab è favorire l’innovazione delle pratiche dei partner, delle comunità professionali e degli stakeholder dell’ecosistema culturale e creativo.
Tra i partner cooperativi dell’edizione 2019: l’Alleanza delle Cooperative Italiane Turismo e Beni culturali, Coop Culture, il Consorzio Pantacon, FattiCult 2019, Doc Servizi. Cuore degli incontri di ArtLab 19 Milano è “BASE MILANO, a place for cultural progress” in via Bergognone 34 a Milano.

Segnaliamo due incontri cooperativi:

Le nuove forme di Partenariato Pubblico-Privato per la valorizzazione del patrimonio ai fini di innovazione culturale e sociale
Venerdì 28 Giugno ore 10:15 – 13:30
Sede: Spazio C – Officina Cultura, PRIMO PIANO
Il punto sullo stato dell’arte per approfondire le prime sperimentazioni e conoscere l’evoluzione del quadro normativo e programmatico. Crescono le aspettative di risultati dalle nuove forme di PSPP, previste dall’art.151, terzo comma, del D.Lgs.n.50/2017, come dimostra anche la call nazionale che verrà presentata in anteprima dall’Alleanza delle cooperative, ed è avviato il processo di consolidamento giuridico di questo strumento, formidabile occasione di sottrazione dal diffuso abbandono di tanta parte del patrimonio culturale e restituzione di senso alle comunità territoriali di riferimento.
Con Emanuela Presciani, Responsabile organizzativa del Teatro Tascabile di Bergamo e Giovanna Barni, Co-Presidente, Alleanza delle Cooperative Italiane;
LINK

Il lavoro culturale del futuro tra piattaforme digitali e nuove forme di cooperazione
Venerdì, 28 Giugno ore 14:30 – 16:00
Sede: Spazio C – Officina Cultura, PRIMO PIANO
a cura di Fondazione Centro Studi Doc
L’incremento dell’uso della tecnologia nel mondo del lavoro ha un impatto straordinario anche sul settore culturale, influenzando mestieri esistenti e portando alla nascita di nuove professioni. Ne sono un esempio le piattaforme digitali che stanno gradualmente condizionando e promuovendo nuove modalità di relazione tra clienti, utenti e lavoratori, anche con effetti destabilizzanti sulle condizioni di lavoro dei professionisti. Oggetto della tavola rotonda sarà il confronto tra policy maker, associazioni di categoria e realtà imprenditoriali del settore per analizzare lo scenario e riflettere su risposte all’altezza delle sfide, con una particolare attenzione alle esperienze di reti di professionisti organizzati su piattaforme cooperative di autogestione.
LINK

Per maggiori informazioni: https://artlab.fitzcarraldo.it/it/artlab-19/milano

 

CONDIVIDI