Cerchi d’Acqua, una casa per le donne che hanno subito violenza

9 Marzo 2021

CONDIVIDI


La Cooperativa Sociale Cerchi d’Acqua, socia fondatrice di D.i.Re. (Donne in Rete Contro la Violenza), elabora un nuovo progetto: la gestione di una casa/appartamento destinato a donne – sole o con figli maggiorenni – all’inizio di un percorso di autonomia abitativa attraverso il supporto del Centro Antiviolenza.

Presentato in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna, il progetto è pensato per destinare uno spazio sicuro e di libertà alle donne seguite dalla cooperativa sociale Cerchi d’Acqua verso percorsi di autonomia abitativa e uscita dalla violenza.
Un contesto duro, difficile e critico, come confermano i dati negativi relativi alla violenza maschile contro le donne che non accenna a diminuire.
La casa/appartamento sarà destinata a donne – sole o con figli maggiorenni – e resa disponibile per un periodo limitato ma in linea con le esigenze di ogni singola situazione. La donna a cui verrà assegnata di volta in volta seguirà nel frattempo il percorso di uscita dalla violenza presso il Centro.
L’appartamento verrà concesso a Cerchi d’Acqua in comodato d’uso a Milano ma per essere accessibile il prima possibile necessità di sostegno, a partire dall’arredamento: grazie alle donazioni sarà possibile acquistare gli elementi di arredo necessari e tutti gli accessori utili per rendere la casa abitabile.

Per contribuire al progetto è possibile fare una donazione tramite bonifico bancario sul c/c presso il Banco BPM S.P.A. – Agenzia 5 Milano – Codice IBAN: IT23H0503401693000000046518 con causale “progetto casa”.

Info: cerchidacqua.org

CONDIVIDI