Civic Action, storie di (stra)ordinario civismo

14 Agosto 2020

CONDIVIDI


Un ebook, scaricabile gratuitamente, raccoglie iniziative e pratiche che durante l’emergenza Coronavirus hanno dimostrato senso civico e capacità di durare e ampliarsi. Tra queste, i nostri “condomini cooperativi” e il progetto di poesia sociale della cooperativa Industria Scenica.

Cittadini singoli e organizzazioni da tutta Italia hanno risposto alla chiamata di “Civic Action”, l’iniziativa promossa da beCivic by Fondazione Italia Sociale, in collaborazione con Onde Alte e SkyTg24 per raccogliere buone pratiche civiche nate nell’emergenza Covid-19 ma destinate a durare e consolidarsi. Tra queste, i condomini cooperativi attivati in Lombardia dalle cooperative di abitanti Uniabita, Abitare e Deltaecopolis associate a Legacoop Lombardia, in rete con Genera, Coop Lombardia e la start up FrescoFrigo.
Nelle settimane in cui anche un’attività quotidiana come fare la spesa era un bisogno complesso, Genera, società che guarda all’innovazione come chiave della sostenibilità, ha costruito insieme a Legacoop Lombardia una rete cooperativa virtuosa tra Milano e Cinisello Balsamo, unendo tecnologia, housing, welfare e grande distribuzione. Il progetto è consistito nella creazione di un “condominio cooperativo” che tiene insieme le basi dell’abitare collaborativo con i nuovi bisogni determinati dall’emergenza. In diversi contesti cooperativi sono state attivate azioni che potessero rispondere in modo efficace alle esigenze degli abitanti, stimolando anche la condivisione e la socialità: “Frigoriferi di comunità” installati negli spazi condominiali comuni per accedere h24 ad alimenti freschi e medicinali; uffici o aule studio comuni per coworking o costudying; piccole biblioteche e ludoteche negli spazi comuni, anche all’aperto; proiezioni collettive di film, visibili dai condomini semplicemente affacciandosi alla finestra.

Tra le storie civiche selezionate anche il progetto #cisonocosedafaresempre della cooperativa Industria Scenica di Vimodrone, alle porte di Milano, che ha rimodulato con inventiva i propri progetti a testimonianza della determinazione a non abbandonare i rispettivi luoghi di riferimento, nemmeno di fronte a una pandemia.

L’ebook, che raccoglie le esperienze nazionali più interessanti ricevute durante la call for practices, ha l’obiettivo di restituire un quadro ricco e completo di ciò di cui è capace una comunità coesa e attiva, della forza che può scaturire anche dalle situazioni più complesse e dell’importanza di dare valore, supportare e prendere parte alle pratiche civiche ovvero di sviluppare anticorpi cooperativi.

L’ebook è scaricabile gratuitamente: CLICCA QUI

CONDIVIDI