Da Consiglio Regionale sostegno all’Ucraina, ACI Lombardia: “Cooperazione già in prima linea”

2 Marzo 2022

CONDIVIDI


Da Alleanza della Cooperazione Lombarda apprezzamento per la mozione approvata all’unanimità.

“Esprimiamo apprezzamento e gratitudine nei confronti di tutti i gruppi politici componenti il Consiglio Regionale che hanno votato all’unanimità la mozione 735 sottoscritta da tutti i capigruppo, con ad oggetto la condanna dell’aggressione e sostegno alla causa ucraina – afferma Massimo Minelli, presidente di Alleanza della Cooperazione Lombarda – la cooperazione lombarda è già in prima linea sugli impegni della Giunta definiti dalla mozione, in particolare nella solidarietà ed assistenza umanitaria, finanziaria ed economica, nell’accoglienza dei profughi, nella somministrazione delle cure, nell’assistenza educativa scolastica – prosegue Minelli – a queste azioni corrisponde inoltre la nostra premura nel progettare iniziative e dispositivi che permettano di mitigare e ristorare le condivisibili sanzioni che hanno impatti notevoli nei mercati internazionali”.

“Regione Lombardia, uno dei quattro motori dell’Europa, riteniamo abbia la responsabilità di guidare una grande azione di fraternità europea, che si origina dalle nostre comunità – conclude Minelli – la mozione approvata è un atto politico importante che va, senza se e senza ma, nella direzione auspicata, seppur in un momento così difficile, tracciando una visione su cui la cooperazione lombarda si riconosce e conferma la disponibilità a fare la propria parte”.

Per oggi, 2 marzo, Papa Francesco ha indetto una “Giornata di preghiera e digiuno per la pace in Ucraina”. Accogliendo l’invito del Pontefice, e su iniziativa dei presidenti della Regione Lombardia e del Consiglio regionale, oggi alle ore 13, in piazza Città di Lombardia, si è svolto un momento di riflessione e di preghiera. Presente anche il presidente dell’Alleanza della Cooperazione Lombarda, Massimo Minelli.

CONDIVIDI