A Maleo l’impegno di Legacoop Lombardia a fianco dei lavoratori della cultura

4 Settembre 2020

CONDIVIDI


Il Presidente di Legacoop Lombardia, dal cuore dell’ex zona rossa lodigiana, domenica 6 settembre presenzierà allo spettacolo conclusivo della rassegna “Camios” organizzata dalla cooperativa Teatro Franco Parenti per portare la cultura nelle piazze dei comuni lombardi più colpiti dal Coronavirus.

Nel triangolo delle province di Lodi, Cremona e Piacenza, bagnato dal fiume Adda, il piccolo comune di Maleo è stato tra i primi a conoscere la chiusura totale ad inizio pandemia. Domenica 6 settembre la Piazza XXV Aprile del paesino lodigiano ospiterà l’ultimo appuntamento dello spettacolo itinerante dal titolo “ECCOCI. È il momento di ripartire”. Da un progetto del Teatro Franco Parenti che non ha mai interrotto il suo rapporto con il pubblico, inteso come una grande comunità, e ha deciso di dedicare ai comuni lombardi più colpiti dal Coronavirus un’intera rassegna, portando direttamente ai cittadini, nelle loro piazze, musica, teatro, comicità. In una sola parola cultura.
All’evento saranno presenti il Sindaco di Maleo, Dante Sguazzi, e il Presidente di Legacoop Lombardia Attilio Dadda che, nella sua Maleo nativa, dedicherà la serata ai lavoratori e alle lavoratrici delle cooperative culturali, tra cui i teatri lombardi duramente segnati dagli effetti del lockdown.
“L’impegno della cooperazione – dichiara il Presidente Dadda – è a tutela e difesa della professionalità e dell’occupazione, in un comparto di per sé fragile che va sostenuto e riconosciuto non solo dal punto di vista economico ma anche sociale ed imprenditoriale. E’ fondamentale oggi comprendere il ruolo dei teatri e delle cooperative culturali all’interno di una città: corpi vivi e capaci di creare un forte legame con le comunità. L’esperienza del Teatro Franco Parenti, con il successo attestato dai numeri in questi mesi difficili, conferma che le persone hanno bisogno di ritrovarsi, di condividere, di stare insieme, di cooperare”.

CONDIVIDI