LA RIAPERTURA DEL FRIM LINEA 7 COOPERAZIONE- 10 milioni alle cooperative da Regione Lombardia

CONDIVIDI


Milano 9 aprile 2018- E’ stato pubblicato sul Burl, la Gazzetta ufficiale di Regione Lombardia, la riapertura del Frim Linea 7 Cooperazione, il fondo rotativo sospeso, a seguito della legge di stabilità 2018-2020, che prevedeva il rientro nel bilancio regionale delle “somme giacenti inutilizzate” in Finlombarda. “In quest’ultimo anno ci siamo battuti affinché uno strumento storico per la cooperazione, il Fondo Rotativo Frim linea 7, non finisse nel tritacarne dei fondi inutilizzati da Finlombarda. Non abbiamo chiesto a Regione un euro in più, solo l’accesso a fondi già presenti. Ringraziamo l’assessore Mattinzoli che in questi mesi ci ha ascoltato e avviato salde relazioni costruttive. Ci auguriamo adesso da parte di Finlombarda una gestione efficiente, augurandoci che il prossimo passo per il bene delle nostre imprese sia l’integrazione con gli strumenti del movimento cooperativo come già previsto dalla legge sulla Cooperazione“. Il commento congiunto del Presidente  di Legacoop Lombardia Attilio Dadda e del Presidente di Confcooperative Lombardia Massimo Minelli.Il bando finanzia progetti di investimento per lo sviluppo dell’azienda basati su: “programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, tecnologico, commerciale, ambientale per la sicurezza dell’ambiente di lavoro e per l’inserimento di persone svantaggiante”, fino a esaurimento risorse. La dotazione finanziaria messa a disposizione  è pari a 10 milioni di euro. Il finanziamento può concorrere sino al 70% della spesa complessiva ammissibile del progetto, per una durata compresa tra i 3 e i 5 anni, di cui fino ad un massimo di 2 anni di preammortamento. L’importo del finanziamento richiedibile non potrà superare i 350 mila euro (ovvero 210 mila euro per le cooperative costituite da non più di 12 mesi e i Circoli Cooperativi).

Al finanziamento sarà applicato un tasso annuo pari a:
a) 0,1% per le Cooperative Sociali e i loro consorzi e per progetti di“Workers buyout”;
b) 0,5% per gli altri Soggetti Beneficiari.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 10.00 del 15/04/2019. 

CONDIVIDI