NEWS ED EVENTI

Cerca nelle news
CMB tra le imprese che realizzeranno il nuovo teatro di Rho (MI)

La Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi, con divisione soci a Milano, è nell'ATI (associazione temporanea di imprese) che realizzerà il nuovo teatro comunale “Roberto De Silva” a Rho, in provincia di Milano. "Il Teatro sta diventando realtà e contribuirà allo sviluppo strategico della nostra città, che si appresta ad accogliere MIND, parco della scienza, del sapere e dell’innovazione a livello internazionale" il commento del Sindaco di Rho Pietro Romano alla conferma dell’aggiudicazione definitiva per i lavori di costruzione del nuovo Teatro Comunale “Roberto De Silva”. A vincere la gara è l’ATI costituenda composta dalla cooperativa CMB e Gianni Benvenuto S.p.A. Il tempo di realizzazione previsto è inferiore ai due anni. Come si legge sul sito rhonews.it: In Comune non si pensa solo alla realizzazione materiale dell'opera. Fondamentale, una volta che il nuovo teatro sarà realtà, sarà avere un gestore. Ecco perchè l'amministrazione, con il lavoro dell'assessore Valentina Giro e degli uffici, sta studiando le migliori soluzioni possibili per Rho. Unica certezza: la gestione non sarà interna al Comune. Il compito sarà delegato esternamente.

Impara a cooperare, il gioco cooperativo di Generazioni

Il coordinamento dei giovani cooperatori di Legacoop, assieme alla startup cooperativa Demoelà, invita le cooperative a sostenere il progetto: la realizzazione di un gioco di carte cooperativo. Let's coop, andiamo a cooperare, è l'invito di Generazioni e Demoelà ai cooperatori di ieri, oggi e soprattutto di domani. Un gioco di carte semplice e veloce, coinvolgente e divertente, attraverso cui apprendere i principi della cooperazione e organizzare al meglio il lavoro in forma cooperativa, con l'obiettivo di costruire una società migliore. Il gioco, testato durante l'assemblea Woodcoop 2018, è in fase di perfezionamento da parte degli esperti ma il progetto ha bisogno di essere sostenuto, in primis dai cooperatori. L'invito è quello di condividere e diffondere il progetto e partecipare attivamente alla sua realizzazione, impegnandosi con l'acquisto di copie del gioco oppure con piccole o grandi sponsorizzazioni che possono realizzarsi anche attraverso una “presenza” tra le carte e nello scenario. Le cooperative associate a Legacoop e i loro soci, le strutture regionali e di settore e i loro dipendenti potranno inoltre acquistare il gioco ad un prezzo più vantaggioso. Al link http://www.demoela.com/it/7p-ita/ si trova il volantino di presentazione del gioco e un form da compilare online per lasciare i propri recapiti ed essere contattati appena il gioco sarà disponibile. Non un semplice gioco ma uno strumento creativo e innovativo pensato soprattutto per coinvolgere i più giovani, dai millenials a chi per la prima volta si avvicina alla cooperazione, con un approccio giocoso e partecipativo. Del resto, si sa, il gioco è una cosa seria. Demoelà è una startup cooperativa ligure specializzata in progettazione e realizzazione di giochi da tavolo, giochi digitali ed eventi. Generazioni è il coordinamento dei giovani cooperatori di Legacoop.

Muba, dal 24 gennaio la nuova mostra-gioco

Natura è il titolo della mostra-gioco che la cooperativa sociale Muba, con sede alla rotonda della Besana a Milano, invita a scoprire dal 24 gennaio 2019, per bambini dai 2 ai 6 anni. La mostra nasce con l’obiettivo di ampliare la capacità di osservazione, fornendo strumenti che facilitino l’esplorazione della natura e proponendo attività ed esperienze che non si possano trovare “fuori” in una situazione naturalistica tradizionale. In particolar modo la mostra-gioco intende offrire suggestioni con lo scopo di stimolare la curiosità attraverso quattro categorie di percezione sensoriale spazio, materia, forma e colore declinate in altrettante aree di gioco. Natura si articola su quattro diverse installazioni, curate da MUBA e da un comitato scientifico, costituito da: Fabrizio Bertolino Ricercatore in pedagogia generale, Università della Valle d’Aosta; Monica Guerra Ricercatrice e docente presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione dell’Università di Milano-Bicocca e Presidente di Bambini e Natura Elisa Testori Editor e producer per le industrie creative e culturali Francesca Valan Colour Designer Barbara Zoccatelli Pedagogista e formatrice presso l'Università di Trento e Atelier La Coccinella scs. La mostra vede la partecipazione di: Isadora Bucciarelli scenografa Rosella Cilano tintora e Presidente dell'Associazione Colore e Tintura Naturale M.E. Salice Lula Ferrari e Lola Ottolini architetti Daniele Papuli artista Durante il percorso adulti e bambini verranno accompagnati dagli educatori della cooperativa Muba alla scoperta di tutte e quattro le installazioni interattive di gioco. Per maggiori informazioni sulle installazione e sull'accesso alla mostra: https://www.muba.it/it/attivita/natura

Fuochi a Chiaravalle e in Val Cavallina

L'abbazia alle porte di Milano sabato 19 gennaio apre le porte con iniziative nel corso di tutta la giornata. Partecipano le cooperative sociali: Koinè, Progetto Integrazione e Genera. In Val Cavallina invece il rito si compie domenica 20 gennaio grazie alla cooperativa di comunità L'Innesto. Non solo il fuoco, nel programma della giornata di sabato 19 gennaio a Chiaravalle (MI) - Via Sant'Arialdo, 102 - sono tante le inziative previste, a partire dal mattino con i laboratori di ceramica e di costruzione di sagome per il teatro d'ombre, per proseguire nel pomeriggio con le visite guidate alla mostra "Usi d'acqua nelle campagne intorno a Milano" a cura del Museo della Civiltà Contadina Luisa Carminati. A concludere il programma l'accensione del tradizionale Falò di Sant'Antonio sul prato verde dell'abbazia, con lo spettacolo popolare di teatro d'ombre attorno al fuoco, le sagome animate dai partecipanti, la guida di Anusc Castiglioni e le musiche di Davide Ambrogio. Il progetto, curato dall'Associazione Terzo Paesaggio, ha il patrocinio di Comune di Milano - Cultura e Mibac Anno europeo del Patrimonio culturale ed è inserito nell’ambito del programma Lacittàintorno, il programma di Fondazione Cariplo dedicato alla rigenerazione urbana e volto a trasformare le periferie, a partire da Milano, in luoghi di aggregazione sociale attraverso, tra l’altro, interventi culturali e creativi. Partecipano alla giornata le cooperative sociali che operano a Chiaravalle: Koinè, a cui è affidata la gestione delle attività all'Antico Mulino, e le cooperative Progetto Integrazione e Genera aderenti alla rete che gestisce Casa Chiaravalle, il più grande bene confiscato alla criminalità organizzata in Lombardia oggi luogo di accoglienza di donne - straniere e italiane - vittime di violenza ma anche di attività culturali e aggregative aperte a tutti. Per informazioni sul programma della giornata: https://www.facebook.com/events/215512829240867/ Per gli abitanti della Val Cavallina, in provincia di Bergamo, invece l'appuntamento con il fuoco è domenica 20 gennaio, nel Bioparco (Valle delle Sorgenti, Via Piave, 21, Gaverina Terme BG) alle ore 15 con il raduno degli animali e alle ore 16.30 con il falò, accompagnato da musiche e canti tradizionali. Ad organizzare l'iniziativa è la cooperativa di comunità L'Innesto Onlus che con le sue attività si occupa di sviluppo locale, operando nei settori del sociale, dell’agricoltura (manutenzione verde, allevamento equino e coltivazione), del turismo e del multiservizi, in sinergia con la collettività. L’Innesto con la Valle delle Sorgenti, Bioparco di Val Cavallina, vuole essere un centro emblematico delle coltivazioni e degli allevamenti da sempre presenti in Val Cavallina, salvaguardando le tradizioni locali, promuovendo il massimo rispetto per l’ambiente, gli animali, l’uomo, il legame con il territorio, per essere modello di passaggio tra la modernità e la tradizione. Per informazioni: facebook.com/valledellesorgenti

La storia di Gorla al Teatro della Cooperativa

In scena fino al 27 gennaio 2019 lo spettacolo di Renato Sarti che ricorda la tragedia milanese di Gorla, uno degli episodi più terribili di tutta la Seconda Guerra Mondiale. Il 20 ottobre del 1944, dopo aver compiuto una missione a nord di Milano, aerei della Air Force sganciarono parte delle bombe residue sulla città. Una di queste, per fatale combinazione, sfondò il tetto della Scuola Francesco Crispi di Gorla ed esplose nella cantina dove si erano rifugiati i bambini. Con linguaggio coinvolgente e poetico, Renato Sarti ha rievocato quell’evento basandosi sui documenti e soprattutto sulle memorie dei sopravvissuti, “cucendole con un gran lavoro di pazienza, pietà e amore”. Gorla fermata Gorla Teatro della Cooperativa Via privata Hermada, 8, Milano di Renato Sarti con Nicoletta Ramorino, Federica Fabiani, Marta Marangoni regia Renato Sarti produzione Teatro della Cooperativa con il sostegno del Comune di Milano spettacolo inserito in Invito a Teatro Informazioni e prenotazioni: http://www.teatrodellacooperativa.it/stagione-corrente/spettacoli-prosa-stagione-corrente/gorla-fermata-gorla-3/