NEWS ED EVENTI

Cerca nelle news
Natale con chi vuoi, l’iniziativa di Aeris

La cooperativa sociale Aeris, per il terzo anno consecutivo, invita soci e cittadini a condividere i giorni di festa con alcuni ospiti dei progetti di accoglienza migranti. Famiglie con bambini piccoli o già grandi, coppie di anziani, gruppi di famiglie che si uniscono, persino parenti che vivono all'estero e tornando a casa per il Natale decidono di aggiungere uno o più posti a tavola. Sono tanti i cittadini delle province di Monza, Milano e Lecco che aderiscono all'iniziativa "Natale con chi vuoi" promossa dalla cooperativa sociale Aeris, giunta alla terza edizione. Iniziata con timidezza, pensando ai soci e agli amici, quest'anno, ancora prima della presentazione ufficiale - tenutasi mercoledì 19 dicembre nella sede della cooperativa di Vimercate (MB) - sono arrivate le prime richieste di adesione. Ad animarle è la voglia di condividere i giorni di festa con alcuni ospiti, rifugiati e richiedenti asilo, dei progetti di accoglienza migranti gestiti dalla cooperativa. Non solo e non necessariamente il giorno di Natale, qualsiasi giornata va bene per conoscersi o ritrovarsi. Perchè, come spiega la responsabile del progetto Cristina Romanelli, nel corso dei mesi sono nate  relazioni spontanee tra gli ospiti e i cittadini che restano in contatto e si danno appuntamento senza passare dal servizio offerto dalla cooperativa. "E' la cosa più interessante", commenta Cristina, "segno che le accoglienze sono spontanee". Tra le buone notizie di quest'anno ci sono anche le iniziative autonome dei comuni vicini - tra cui Arcore, Bernareggio, Villasanta, Cavenago e Monza - che hanno iniziato ad organizzare la stessa forma di solidarietà e coesione nei rispettivi territori. Solo l'anno scorso sono stati circa settanta gli ospiti che hanno condiviso momenti di convivialità in famiglia. Superata la timidezza iniziale, sono molte le storie di amicizia nate sotto l'albero. Cristina ricorda l'emozione di un ragazzo orfano che non pensava "di poter rivivere il calore di una famiglia" e l'entusiasmo di un titolare di un bar con società sportiva che quest'anno aprirà le sue porte agli ospiti dello SPRAR di Monza. "Segnali positivi di un'accoglienza diffusa e voluta" sottolinea Cristina, immaginando che con le prossime edizioni si potrà anche estendere la convivialità al cucinare insieme, magari scambiandosi ricette e consigli, con un unico dilemma: canditi si o canditi no?

INSIEME A FONDAZIONE UMBERTO VERONESI PER LO STUDIO DEL RUOLO DELL’ALIMENTAZIONE NELLA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI

CIRFOOD sostiene ogni anno un ente impegnato nella ricerca scientifica, coerentemente con la propria missione sociale di impresa cooperativa basata sui valori di solidarietà e centralità della persona. Quest’anno è stata scelta Fondazione Umberto Veronesi, per l’impegno a favore della ricerca scientifica anche nel campo dell’alimentazione, vista come positivo contributo alla prevenzione. Il sostegno a Fondazione Umberto Veronesi, che da sempre promuove la ricerca scientifica di eccellenza e l’importanza della prevenzione, educazione alla salute e divulgazione della scienza, si concretizza attraverso il finanziamento di una borsa di ricerca semestrale per una ricercatrice che sta analizzando il ruolo dei polifenoli nella prevenzione delle cardiopatie, con l’obiettivo di indagarne le proprietà protettive, in particolare da diete troppo ricche di grassi o da tossicità da farmaci. Un corretto stile alimentare, infatti, è di primaria importanza nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Studi confermano che una dieta ricca di polifenoli, ad esempio le antocianine di frutta e verdura, possa apportare benefici alla salute, proteggendo dalle cardiopatie. Cercare di comprendere i meccanismi molecolari di una dieta ricca in polifenoli è dunque di fondamentale importanza per capire le proprietà protettive che essa ha sul cuore. Il progetto, nello specifico, ha l’obiettivo di studiare come alimenti funzionali arricchiti in antocianine possano avere proprietà cardioprotettive e ridurre incidenza e prognosi di cardiomiopatie, individuando i cibi da prediligere in una dieta per mantenere il cuore in salute e diminuire l’impatto dei farmaci. Lo studio sarà condotto da Alessandra Marinelli, ricercatrice in biologia cellulare e molecolare, presso l’Università degli Studi di Milano. “Siamo impegnati da sempre nel sostegno a iniziative e progetti che mettano in primo piano solidarietà e innovazione, valori che sono alla base del nostro DNA di cooperativa e del nostro agire, tutti i giorni. Per questo siamo orgogliosi di poter supportare e affiancare Fondazione Veronesi in questo ambizioso progetto di ricerca scientifica” dichiara Chiara Nasi, Presidente di CIRFOOD. “Grazie a CIRFOOD, azienda lungimirante al fianco di Fondazione, sarà possibile finanziare il lavoro di un ricercatore di altissimo profilo. Il numero dei ricercatori finanziati da Fondazione Umberto Veronesi cresce anno dopo anno, grazie al contribuito delle persone e soprattutto delle aziende che condividono con noi l’importanza del sostegno alla ricerca scientifica, per il bene di tutti” - afferma Monica Ramaioli, Direttore Generale di Fondazione Umberto Veronesi.

Steve McCurry in un nuovo spazio espositivo al Mudec

Nasce Mudec Photo, il nuovo spazio espositivo del Mudec, dedicato alla fotografia d’autore che verrà inaugurato con Animals, un progetto espositivo dedicato al genio e alla sensibilità del grande fotografo americano Steve McCurry. Dal 16 dicembre fino al 31 marzo 2019 gli animali saranno infatti i protagonisti di 60 scatti iconici e famosi, o meno conosciuti ma altrettanto affascinanti, che racconteranno al visitatore le mille storie di vita quotidiana che legano indissolubilmente l’animale all’uomo e viceversa. Un affresco corale dell’interazione, della condivisione, che tocca i temi del lavoro e del sostentamento che l’animale fornisce all’uomo, delle conseguenze dell’agire dell’uomo sulla fauna locale e globale, dell’affetto che l’uomo riversa sul suo “pet”, qualunque esso sia. Per creare la mostra Animals l’autore e la curatrice Biba Giacchetti hanno lavorato all’unisono, addentrandosi nell’immenso archivio del fotografo per selezionare una collezione di immagini che raccontassero in un unico affresco le diverse condizioni degli animali. Il percorso della mostra lascia al visitatore la massima libertà, pur fissando un’invisibile mappa articolata su diversi registri emotivi, in grado di alternare le immagini più impegnative ad altre di grande leggerezza e positività. Immagini dure, dove la natura, quando si scatena, segna e cambia definitivamente la morfologia del territorio; immagini di animali che ci raccontano in realtà storie di sopravvivenza umana; ma anche racconti più soavi, poetici o ironici, come i ritratti di animali, fieri protagonisti in simbiotica posa con i loro padroni (ora un cane fashionista tinto di rosa a Hollywood, ora un serpente a guisa di collana in un supermercato americano), e ancora una capra, una scimmia, un’iguana o un topolino bianco scelto come “testimonial” di questa mostra. Un’arca di Noè che entra nel mirino di McCurry per raccontare la straordinaria identità di legami sentimentali a tutte le latitudini. Steve McCurry esploratore del genere umano ci offre dunque un viaggio nella contiguità del pianeta animale, ci parla di relazioni e di conseguenze; le sue immagini indelebili sono prive di tempo; e, come accade a chi viaggia instancabilmente per raccontare storie, sembra mostrare nostalgia per un mondo in continua e pericolosa trasformazione che lui può solo documentare. I Soci Coop Lombardia hanno diritto all’ingresso ridotto

Servizio civile, graduatorie provvisorie (bando 20/08/2018)

Sono state pubblicate le graduatorie riguardanti le selezioni dei progetti di Servizio Civile Legacoop inseriti nel bando del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile del 20/08/2018. Le graduatorie sono da ritenersi provvisorie in attesa delle verifiche di competenza del Dipartimento. Al fine di facilitare la consultazione degli esiti, le graduatorie sono state suddivise su scala regionale/provinciale e per progetto (in ordine alfabetico). L’avvio dei progetti è prevista per il giorno 20 febbraio 2019. Per ulteriori informazioni si possono contattare i referenti territoriali del Servizio Civile in Legacoop indicati nell'elenco scaricabile a seguire. LOMBARDIA Graduatorie provvisorie FONTE

Lavorare il marmo, al via corsi per adulti

Sono aperte le iscrizioni ai corsi dell'istituto CFP Vantini, in collaborazione con il Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico. La lavorazione del marmo richiede competenze e abilità specifiche, che sappiano coniugare aspetti artistici e tecnologici. Per questo motivo il CFP Vantini in collaborazione con il C.F.P Giuseppe Zanardelli, il Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico, il Consorzio Marmisti Brescianiti Bresciani ed il Consorzio Cavatori Valle di Nuvolera, con il patrocinio del Comune di Botticino e del Comune di Rezzato, organizza corsi serali rivolti ad adulti che vogliono sviluppare competenze nella lavorazione della pietra. I corsi partiranno a gennaio 2019 e sono così suddivisi: - corso di scultura, 100 ore; - corso di tecnologia per la lavorazione del marmo, 30 ore; - corso di anatomia del disegno, 40 ore. PROGRAMMA DEI CORSI Per informazioni e iscrizioni: www.vantini.it Fa parte del Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico la Cooperativa Operai Cavatori del Botticino, nata nel 1932. La cooperativa si occupa della lavorazione e dell’estrazione del marmo nel bacino bresciano.