Una nuova assistenza domiciliare in Lombardia: 10 proposte

10 Novembre 2020

CONDIVIDI


Venerdì 20 novembre in programma dalle ore 10.30 alle ore 12.30 il webinar dal titolo “Una nuova assistenza domiciliare in Lombardia: 10 Proposte”.

Legacoop Lombardia, in rete con diversi partner territoriali, promuove una progettualità condivisa di nuova assistenza domiciliare lombarda partendo da dieci proposte concrete.
Per mettere in atto i cambiamenti che auspichiamo occorre innanzitutto avviare una sperimentazione regionale che ponga le basi per un modello integrato di cure sociosanitarie e tutelari, dentro una ridefinizione delle cure domiciliari che superi la separazione tra ASST e Comuni ed estenda il campo degli aiuti possibili. Con l’obiettivo di “rendere diritto esigibile l’assistenza domiciliare per non generare iniquità” come si legge dal documento condiviso.
Segue il programma del webinar che si terrà venerdì 20 novembre dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

Programma

La necessità di una riprogettazione delle cure domiciliari e il senso di una alleanza:
Valeria Negrini, Forum del Terzo Settore Lombardia

10 proposte per una nuova assistenza a domicilio
Sergio Pasquinelli, Associazione per la Ricerca Sociale

Interventi 
Sono stati invitati Assessorati competenti e componenti del Consiglio di Regione Lombardia

Confronto aperto

Conclusioni
Attilio Rossato, ACLI Lombardia APS e CSVnetLombardia

SCARICA IL PROGRAMMA: CLICCA QUI

Seguono le 10 proposte promosse dalle sezioni lombarde di:
FORUM DEL TERZO SETTORE – SPI CGIL – FNP CISL – ACLI APS – Legacoop – Confcooperative – Federsolidarietà – AUSER – Ordine degli assistenti sociali – CISL Medici – UNEBA – Centri di servizio per il volontariato (CSV)

Livelli essenziali di assistenza
Accesso alle cure
Una nuova missione dei servizi
Un diverso perimetro dell’aiuto a domicilio
Caregiver
Assistenti familiari
Una nuova governance delle cure domiciliari
Servizi domiciliari nelle cure primarie
Il finanziamento delle cure
Una “Messa a terra consapevole”

LINK AL WEBINAR: CLICCA QUI

CONDIVIDI