Officine21, dal Mosaico un progetto di cura per i minori

22 Luglio 2021

CONDIVIDI


La cooperativa sociale Il Mosaico Servizi a Lodi sta ristrutturando e allestendo un luogo in cui curare e soprattutto prevenire la violenza sui minori. E’ possibile sostenere il progetto aderendo alla campagna di crowdfunding, entro il 31 gennaio 2022.

Officine sia come sinonimo di operatività plurale, come insegna la cooperazione, che come omaggio alle ex officine Adda/ABB, la cui chiusura a Lodi ha causato un vuoto urbano.
2021 come l’anno di lancio del progetto e l’anno della rinascita collettiva da un periodo segnato da duri cambiamenti. Con queste premesse la cooperativa sociale Il Mosaico Servizi, che da oltre 30 anni opera a sostegno di disabili, anziani, minori e famiglie in difficoltà, si mette a servizio della comunità, in particolare dei più giovani. Ai minori, in condizioni di fragilità, e alle loro famiglie è rivolto il progetto di cura e prevenzione Officine21. Pensato in primis come un luogo della città in cui curare e prevenire in maniera concreta, costruendo percorsi di crescita, emancipazione e cambiamento con minori in difficoltà assieme alle loro famiglie, grazie a metodologie garantite da un’équipe specializzata. Nel 2020 la cooperativa ha agganciato e preso in carico 352 minori, coinvolgendo 259 nuclei familiari.
Abbandono scolastico, isolamento sociale, abusi, violenza domestica, maltrattamenti, cyberbullismo, sono solo alcune delle problematiche, acuite dalla crisi pandemica, che chiamano l’intera società in causa. I soci e le socie della cooperativa lodigiana, convinti “che sia importante occuparsi in prima persona dei problemi della comunità di cui tutti facciamo parte”, hanno deciso di trasformare uno spazio in disuso in un luogo di rigenerazione cooperativa, dove nascono e crescono relazioni e si progettano servizi integrati: un’area pomeridiana per minori e famiglie, spazi neutri per le visite, laboratori e attività sperimentali.
Un luogo che appartenga alla comunità, per disegnare insieme nuovi modelli di cura e soprattutto di prevenzione. Tutti possono partecipare al progetto, sostenendo i lavori di ristrutturazione dell’immobile (obiettivo: 20 mila Euro) sulla piattaforma Produzioni dal basso entro il 31 gennaio 2022:
produzionidalbasso.com

CLICCA QUI per scaricare la presentazione del progetto

CONDIVIDI