Una pianta della cooperazione per il Bosco della Memoria

12 Novembre 2021

CONDIVIDI


Legacoop Lombardia, in collaborazione con il Comune di Bergamo Assessorato al Verde, dona una pianta al Bosco della Memoria di Bergamo, in memoria delle vittime del Covid-19. La messa a dimora è prevista per domenica 14 novembre alle ore 11 con la cooperativa sociale Solaris Lavoro e Ambiente, all’interno del Festival delle foreste di Bergamo.

Annunciata nel corso dei lavori assembleari di metà mandato, la donazione di una pianta al Bosco della Memoria di Bergamo da parte di Legacoop Lombardia si terrà domenica 14 novembre alle ore 11 al Parco della Trucca della città, luogo che da marzo 2021 simboleggia per il nostro Paese il ricordo delle tante vittime del Covid-19. L’iniziativa è realizzata da Legacoop Lombardia, in collaborazione con il Comune di Bergamo Assessorato al Verde e con la cooperativa Solaris Lavoro e Ambiente che ha partecipato attivamente alla realizzazione del Bosco e tuttora ne cura le alberature. Saranno i soci della cooperativa bergamasca ad effettuare le operazioni di messa a dimora dell’albero di tiglio.
Saranno presenti: Marzia Marchesi Assessora verde pubblico Comune di Bergamo, Mauro Lusetti Presidente Legacoop, Attilio Dadda Presidente Legacoop Lombardia, Carlo Raso Presidente Cooperativa Solaris Lavoro e Ambiente.

“La memoria favorisce la cooperazione e aiuta a vedere meglio il futuro – afferma il Presidente di Legacoop Lombardia Attilio Dadda – creando legami e relazioni, tra gli uomini, le donne e le piante. Siamo felici di partecipare al Festival delle Foreste di Bergamo donando un albero al Bosco della Memoria, simbolo di speranza, rinascita e cooperazione in un territorio duramente colpito ma fortemente cooperativo. Abbiamo scelto, insieme alla cooperativa associata Solaris Lavoro e Ambiente, di piantare un tiglio: produce più ossigeno, stocca più inquinanti, è molto resistente e da sempre è l’albero dei viali di pianura. Perché sapere da dove si viene è il primo passo per procedere verso il futuro”.

L’iniziativa è inserita all’interno del Festival delle foreste di Bergamo con un programma dedicato ai polmoni verdi della terra. Info: comune.bergamo.it

CONDIVIDI