Teatro Parenti, cultura sempre aperta e itinerante

3 Settembre 2020

CONDIVIDI


Il teatro cooperativo non ha mai chiuso ad agosto registrando oltre 65 mila persone tra Bagni Misteriosi e «Camios», i camion itineranti in giro per la Lombardia fino a domenica 6 settembre.

«II teatro è fatto per stare insieme». Andrée Ruth Shammah, direttrice artistica del Franco Parenti, ha difeso l’anima sociale e pubblica del teatro, insieme, in presenza. Sono i numeri a testimoniare la sfida vinta: dal 15 giugno al 31 agosto, dalla cittadella cooperativa di via Pier Lombardo a Milano, sono passati 9.400 spettatori: 5.200 ai Bagni Misteriosi, 4.200 all’interno e 55.000 utenti alla balneazione. Oltre 65 mila le persone in totale tra Bagni Misteriosi e «Camios», i camion itineranti in giro per la Lombardia con lo spettacolo dal titolo “ECCOCI. È il momento di ripartire”.
Musica con i Watt, comicità con Davide Calgaro e canzoni speciali con i DuperDu (Marta Marangoni & Fabio Wolf) che ad ogni tappa – scelte tra quelle più colpite dal virus – hanno dedicato una “canzone fattapposta”, scritta ispirandosi alle piazze, ai bar e ai paesaggi e grazie ai racconti, ricordi e suggestioni degli abitanti dei vari paesi.
Dopo la tappa di ieri sera a Gallarate (VA), dedicata a don Alberto Dell’Orto, a poche settimane dalla scomparsa dell’anima del Teatro delle Arti, l’appuntamento è stasera, giovedì 3 settembre, a Lentate Sul Seveso (MB) in Piazza San Vito.
Seguono in programma:
Venerdì 4 Settembre a Sesto C. (VA), Piazza De Cristoforis
Sabato 5 Settembre a Spirano (BG), Piazza Ere
Domenica 6 Settembre a Maleo (LO), Piazza XXV Aprile
Ingresso gratuito.

L’elenco di tutte le tappe: CLICCA QUI 

CONDIVIDI