Telemedicina, il modello della Cooperativa Medici Milano Centro raccontato da Repubblica

25 Marzo 2020

CONDIVIDI


Alberto Aronica, vice presidente della CMMC racconta a Repubblica il modello organizzativo della cooperativa milanese che per le visite a distanza e il monitoraggio, anche prima dell’epidemia Coronavirus, si avvale di una piattaforma web e una app.

Un nuovo progetto di gestione della presa in carico del paziente con strumenti di telemedicina. E’ la proposta della Cooperativa Medici Milano Centro a disposizione non solo di tutti i medici delle cooperative per curare i pazienti già in carico, ma anche degli altri studi sanitari che lo richiederanno.
“La soluzione – spiega Alberto Aronica a Repubblica – è visitare online e andare a domicilio solo in casi di effettivo bisogno, tutto nell’ottica di gestire la malattia a casa”. Quando possibile, dunque, l’obiettivo è tenere le persone lontane il più a lungo possibile dagli ospedali, per non esporli a rischi ulteriori e per non intasare i pronto soccorso.
La cooperativa, prima dell’epidemia di Coronavirus, stava già testando il sistema con i pazienti cronici, con buoni risultati. Ora sta proponendo il proprio modello a Regione Lombardia e ad altre Regioni.

LEGGI L’ARTICOLO: CLICCA QUI

CONDIVIDI