Zerobeat incontra il pubblico con la performance “Del Soffio”


Domenica 29 novembre si alza il sipario sul progetto che intreccia sensi e narrazione.

Appuntamento speciale insieme alla cooperativa mantovana Zerobeat domenica 29 novembre, ore 15:30, al Museo Civico di San Benedetto Po. Al centro un nome suggestivo e allo stesso tempo evocativo: “Del Soffio”. Un progetto artistico che intreccia narrativa, poesia, performance, esperienza dal vivo. “Nasce dall’esigenza di un rinnovamento del racconto teatrale attraverso linguaggi alternativi alla voce e all’immagine, con il preciso intento di coinvolgere quei sensi che sono ritenuti secondari nella percezione dell’arte scenica, quali tatto, olfatto e gusto – spiega Roberto Pavani di Zerobeat – Giocare alla pari con questi sensi non è possibile in quanto la predominanza di vista e udito la fanno da padroni, così il pubblico per partecipare deve acconsentire alla perdita del più forte dei sensi per un po': la vista.” Ha così origine questo percorso alla scoperta delle molteplici sfaccettature della narrazione. “Il coinvolgimento sensoriale del pubblico, che assiste alla performance con gli occhi bendati, favorisce una fruizione altra della parola quale primaria fonte emozionale: il suo soffio, la densità materica, il suo peso, gli odori, l’essenza e l’eco” evidenzia Pavani. La performance in questo caso è dedicata agli scrittori della pianura: Bregola, Cavazzoni, Bellintani, Pederiali.

spettacolo zerobeat edit