Terzo settore lombardo: appello a Regione Lombardia

19 Febbraio 2021

CONDIVIDI


A firmare l’appello undici sigle del Terzo Settore sociosanitario e sociale lombardo tra cui Legacoop Lombardia. Attesi 30 milioni di euro.

“Fate presto!”, è l’appello delle organizzazioni degli enti del settore sociosanitario e sociale tra cui Legacoop Lombardia a Regione Lombardia. Schiacciati dall’emergenza sanitaria, ormai sempre più un’emergenza economica e sociale, le rappresentanze chiedono l’erogazione delle risorse stanziate dalle DGR 2672 e 3782. Un rimborso per i maggiori costi sostenuti dalle strutture che oggi, senza un intervento urgente, rischiano di collassare.
La lentezza nel far affluire risorse al settore rischia infatti di mettere a rischio la sopravvivenza stessa delle strutture del Terzo Settore sociosanitario e sociale in Lombardia, con le conseguenti ricadute, sia sul piano occupazionale che sociale, in termini di mancata risposta a futuri bisogni delle persone fragili a cui gli enti e i lavoratori si dedicano ogni giorno.
Il settore rappresenta enti e lavoratori da cui ripartire anche nel doveroso sforzo di ripensamento del modello di assistenza socio-sanitaria post pandemia, per un modello di cura comune.
Firmatarie 11 sigle tra sindacati dei lavoratori e datoriali: FP CGIL Lombardia, CISL FP Lombardia, UIL FPL Milano, CISL FISASCAT Lombardia, UILTUCS Lombardia, AGCI SOCIALI Lombardia, ANFFAS Lombardia, ARIS Lombardia, Confcooperative Federsolidarietà Lombardia, Legacoop Lombardia, U.N.E.B.A. Lombardia.

Info: forumterzosettore.it

CONDIVIDI