E’ cooperativo il miglior libro senza parole del Premio Andersen 2022

16 Maggio 2022

CONDIVIDI


Il più prestigioso riconoscimento italiano di letteratura per ragazzi va al silent book “Riflettiamoci” illustrato da Gek Tessaro e realizzato con il coinvolgimento dei ragazzi della cooperativa sociale Famiglia Nuova di Lodi.

“Per la appassionata e nitida bellezza di una storia esemplare capace di raccontarci con semplicità e profondità valori universali”. La motivazione che accompagna la premiazione avvenuta oggi – lunedì 16 maggio – al Palazzo Ducale di Genova del silent book “Riflettiamoci” illustrato da Gek Tessaro e realizzato con il coinvolgimento dei ragazzi della cooperativa sociale Famiglia Nuova di Lodi.
Premiato come “miglior libro senza parole”, si tratta di un’opera nata in pandemia grazie all’ascolto delle ragazze e dei ragazzi coinvolti nelle attività educative della cooperativa lodigiana. Due giovani creature, un rinoceronte e una giraffa, si ritrovano sole e sperse. Il primo ha perso il genitore durante una battuta di caccia mentre la seconda è rimasta isolata dopo un incendio. Sono sole fino a quando non si troveranno, l’uno di fronte all’altra, a una stessa pozza d’acqua; lì potranno riconoscersi e sentirsi come sorelle, come fratelli. Esseri “accomunati dalla perdita e dal bisogno”, scrive l’autore in una nota di riflessione.

Qui la scheda del libro: carthusiaedizioni.it
Qui la recensione: raiplaysound.it

CONDIVIDI