Cooperazione Digitale, al via la call online

27 Luglio 2022

CONDIVIDI


E’ aperta Cooperazione Digitale, la prima manifestazione di interesse che mette a disposizione delle cooperative 1 milione di euro di contributi a fondo perduto per consulenza, formazione e acquisto di beni e servizi strumentali per la trasformazione digitale. Scopri come partecipare alla call.

Rivolto a imprese cooperative e no profit, Cooperazione Digitale è un progetto pluriennale realizzato da Alleanza delle Cooperative Italiane e Google.org (la divisione filantropica di Google) per l’innovazione e la transizione digitale.
La prima manifestazione di interesse mette a disposizione 1 milione di euro di contributi a fondo perduto per consulenza, formazione e acquisto di beni e servizi strumentali finalizzati all’introduzione o allo sviluppo di tecnologie abilitanti ai percorsi di trasformazione digitale.
I fondi, la selezione delle imprese e l’accompagnamento dei progetti sono gestiti dall’Associazione Economia Sociale Digitale, un apposito Hub costituito da Alleanza delle Cooperative e partecipato anche dalla Fondazione PICO, il Digital Innovation Hub di Legacoop Nazionale.

A questa prima call possono partecipare le imprese cooperative e no profit, che rientrino prioritariamente in una delle seguenti categorie:
– cooperative con sede legale in un’area di maggior svantaggio socio-economico;
– cooperative di comunità;
– workers buyout;
– cooperative a maggioranza femminile;
– cooperative con forte presenza di migranti;
– cooperative che gestiscono beni confiscati alla mafia;
– cooperative sociali, con particolare attenzione a quelle di inserimento lavorativo;
– cooperative che partecipano a progetti aperti in grado di coinvolgere e condividere gli strumenti e il know how con altri soggetti (filiere, reti, piattaforme, ecc.).

Tra le spese ammissibili rientrano l’acquisto di beni strumentali e servizi finalizzati all’introduzione delle tecnologie e spese di formazione, consulenza e accompagnamento per la realizzazione del progetto di digital transformation presentato, che non potranno mai superare il 30% del contributo richiesto.
Le agevolazioni saranno erogate sotto forma di contributo direttamente alle imprese beneficiarie, che potranno partecipare in forma singola o associata.

Tra gli ambiti tecnologici di innovazione digitale ricompresi nella call citiamo, a titolo di esempio: sistemi di e-commerce; sistemi per lo smart working e il telelavoro; programmi di digital marketing; sistemi di telemedicina, televisita, teleconsulto. L’elenco completo è visionabile alla voce Elenco 1 – TECNOLOGIE.

Le domande devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica con firma digitale, attraverso il portale cooperazionedigitale.pico.coop

SCARICA LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE: CLICCA QUI

#WEBINAR giovedì 4 agosto alle ore 14.30 Fondazione Pico presenta online la Manifestazione di interesse. Per partecipare al webinar è necessario registrarsi nella pagina dedicata.

CONDIVIDI