Cooperazione, obiettivo futuro – Alleanza della Cooperazione Lombarda incontra i consiglieri regionali

11 Luglio 2022

CONDIVIDI


Fra i temi centrali, il Fondo per la capitalizzazione delle imprese cooperative Lombarde.

Milano, 11 luglio 2022“Cooperazione, obiettivo futuro” è il titolo dell’incontro che ha avuto luogo oggi tra l’Alleanza della Cooperazione Lombarda e i consiglieri di Regione Lombardia per discutere dei temi chiave del mondo cooperativo lombardo: il Fondo per la capitalizzazione delle imprese cooperative lombarde, PNRR e Piano Lombardia, comunità energetiche, attrattività-turismo Olimpiadi 2026, rigenerazione urbana e aree interne, cambiamenti climatici e nuovi scenari socio-economici, oltre alle questioni legate al lavoro e all’inflazione; con una base comune e fondante: il principio della sussidiarietà.
A coordinare l’incontro il presidente dell’Alleanza della Cooperazione Lombarda, Massimo Minelli, insieme con il co-presidente Attilio Dadda. Presenti i capigruppo e consiglieri dei diversi partiti: Samuele Astuti (consigliere segretario IV Commissione – PD), Carlo Borghetti (vicepresidente del consiglio regionale, PD), Claudia Carzeri (presidente della V Commissione – FI), Giulio Gallera (presidente della I Commissione – FI), Franco Lucente (presidente del gruppo Fratelli D’Italia), Giovanni Francesco Malanchini (segretario dell’ufficio di presidenza del consiglio regionale – Lega), Fabio Pizzul (presidente del gruppo Pd), Silvia Scurati (capogruppo Lega in IV Commissione – Lega), Gianmarco Senna (presidente della IV Commissione – Lega).

“Le imprese cooperative stanno affrontando una serie di criticità, dall’aumento dei costi di fornitura, alla difficoltà di reperire manodopera, qualificata e non – ha dichiarato, dati alla mano, il presidente di Alleanza della Cooperazione Lombarda, Massimo Minelli – Anche per questo, è importante un confronto con voi che siete la politica su alcuni temi centrali”. A cominciare dal Fondo per la capitalizzazione delle imprese cooperative, misura promossa dall’assessorato alla Sviluppo Economico di Regione. L’esaurimento degli oltre 16 milioni messi a disposizione, segnala che si tratta di una misura non solo apprezzata ma pienamente utilizzata dalle cooperative. “Chiediamo che questo provvedimento venga rifinanziato e che siano previste risorse da usare anche per investimenti a tassi contenuti, non possiamo proprio adesso lasciare da sole le imprese, che perlopiù beneficiano solo indirettamente del PNRR e del Piano Lombardia e in attesa dell’avvio effettivo della programmazione UE 2021-2027”, hanno sottolineato Minelli e Dadda.

Il confronto con i consiglieri regionali – che in queste ore stanno discutendo l’assestamento di bilancio regionale – è proseguito sul tema PNRR e Piano Lombardia ritenuti dall’Alleanza della Cooperazione Lombarda “strumenti importanti che hanno però più impatto sul pubblico che sul privato. Bisogna mettere in atto un lavoro di concertazione esecutiva, farlo in fretta e su questo Regione può attivarsi”, come ha sottolineato Minelli. E ancora, tra i temi discussi, l’esigenza di adeguare le tariffe, in particolare per le cooperative sociali, anch’esse colpite dai rincari energetici; e poi l’agroalimentare e le difficoltà che stanno incontrando le cooperative lattiero casearie in montagna. La complessità crescente delle imprese a reperire operatori qualificati, in tutti i settori. Infine, a proposito delle comunità energetiche: “Il governo non ha ancora emanato tutti i decreti attuativi, è importante che Regione Lombardia si faccia portavoce della necessità di averli in fretta, per poi passare all’impiego delle risorse già messe a disposizione”, la richiesta dell’Alleanza della Cooperazione Lombarda.

CONDIVIDI