Cooperative innovative, Genera Onlus vince con Smart4Alzheimer

9 Febbraio 2021

CONDIVIDI


La cooperativa sociale associata a Legacoop Lombardia ha vinto il “Contest Cooperative innovative” del Social Innovation Campus di Fondazione Triulza con il progetto Smart4Alzheimer, una nuova offerta di presa in carico del paziente cronico che parte dai bisogni dei malati e delle famiglie e dalle drammatiche esperienze di solitudine e isolamento vissute durante la pandemia.

Un servizio innovativo e pratico, costruito su misura in base alle necessità dell’utente e della sua famiglia. Il progetto Smart4Alzheimer, premiato al campus dedicato quest’anno al tema “Social Tech: la reazione per rinascere”, è stato sviluppato dalla cooperativa sociale Genera Onlus, che a Milano ha dato vita a Piazza Grace, il primo Villaggio Alzheimer dove la persona è al centro, in una dimensione di vita in un quartiere reale.
La cooperativa, con il progetto Smart4Alzheimer, ha sviluppato tecnologie on demand per rispondere alle necessità mediche e terapeutiche dei pazienti: discreti dispositivi indossabili che possono attivare pulsanti per chiamate d’emergenza, servizi a domicilio e anche da remoto. Il progetto sarà personalizzato per diversi tipologie di malato cronico.
Il premio assegnato a Genera Onlus prevede la partecipazione gratuita per una persona al master BEEurope sulla progettazione europea e al nuovo master sull’economia circolare promosso da Fondazione Triulza con Valore Italia e Italia Circolare, un voucher di € 2.500 più iva da spendere presso la società GoodPoint per attività di accompagnamento e un voucher di € 2.500 più iva da spendere presso la società LITA.co per la realizzazione di una campagna di raccolta di capitali – equity crowdfunding.
La cooperativa, quasi esclusivamente costituita da socie donne (119 su 121), conta 284 dipendenti e sta per avviare – anche grazie al contributo del Bando 2030 di Coopfond – una seconda comunità abitativa per persone con demenza all’interno del borgo milanese di Chiaravalle.

Tecnologia a servizio delle persone anche quella di Novis Lab, vincitrice del contest start-up con il progetto NovisGames, prima esperienza di gioco completamente accessibile a persone cieche ed ipovedenti. Attraverso un ambiente digitale immersivo dalle caratteristiche acustiche e tattili è possibile giocare senza l’interfaccia video, tecnologia che garantisce l’inclusione promuovendo uno stile di vita attivo e partecipativo. La start-up vince un voucher di 10.000 euro da spendere in consulenze per la definizione o l’approfondimento del piano d’impresa.

Idee innovative anche dagli studenti, stimolati a progettare per l’area MIND dall’hackathon del Social Innovation Campus. La giuria – a cui Legacoop Lombardia ha preso parte – ha assegnato il primo premio di 2.500 euro al team SmartTosi, studenti delle classi 4° e 5° dell’Istituto Tecnico Economico Enrico Tosi di Busto Arsizio (VA) per il progetto TimeUp #socialdetox, che prevede la creazione di un’applicazione funzionale all’organizzazione di attività educative e divertenti nell’area MIND che possano permettere alle persone di passare del tempo lontano dai dispositivi elettronici e creare comunità.
Il secondo premio di 1000 euro è stato assegnato al team del percorso IFTS della Fondazione Green di Vimercate (MB) per il progetto di social network “GreenCity”, strumento per la condivisione di conoscenze e di pratiche agricole sostenibili intorno alle quali creare coesione e inclusione sociale e generare valore nella comunità che nascerà in MIND.

L’edizione digitale del Social Innovation Campus 2021 promosso da Fondazione Triulza ha visto la partecipazione di oltre 6000 persone, del mondo dell’economia sociale, del terzo settore, delle aziende, della finanza, dell’università, della ricerca e delle istituzioni.

CONDIVIDI