Con Idealservice la figura del disability manager entra in cooperativa

15 Ottobre 2021

CONDIVIDI


Tra le prime società in Italia, la cooperativa friulana di servizi Idealservice ha introdotto il disability manager in azienda, in linea con i principi cooperativi di responsabilità sociale.

Sostenibile ed inclusiva, la cooperativa Idealservice con base a Pasian di Prato (Udine) e sedi in tutta Italia, Lombardia inclusa, è una delle prime realtà imprenditoriali in Italia e nel Nordest a dotarsi della figura del disability manager. Istituita internamente per promuovere l’occupazione e l’inserimento lavorativo delle persone diversamente abili, con disabilità certificate, attraverso interventi mirati, la figura risponde in modo coerente all’impegno assunto da Idealservice in ambito di Corporate Social Responsibility ed è inserita nell’area aziendale Risorse Umane, a supporto nell’inserimento dei lavoratori fragili, e per meglio valorizzare le competenze e le capacità del candidato in relazione alla sua disabilità.
“Il nostro obiettivo – spiega il Presidente di Idealservice Marco Riboli – è garantire corretti processi di inserimento, inclusione e integrazione aziendale, creando e diffondendo innanzitutto una cultura aziendale in relazione alle tematiche legate alle disabilità in ambito lavorativo e nel contesto sociale di riferimento”.
Tramite incontri mirati di formazione trasversale, Idealservice punta a sensibilizzare soci e dipendenti sulla disabilità, sulle forme di disabilità sommersa in contesto lavorativo e sull’integrazione aziendale tra diversità e inclusione.
“Il Disability Manager – precisa ancora il Presidente – si occupa, appunto, della formazione di manager e colleghi per sensibilizzare i dipendenti, rendere l’ambiente lavorativo il più inclusivo possibile, potenziare la salvaguardia del benessere di tutti. Diventa così un punto di riferimento – aggiunge – per intercettare bisogni, problemi, opportunità, esigenze da parte di tutti i dipendenti che ne abbiano bisogno”. L’attività sarà articolata e prevede una fase di ascolto per verificare i cambiamenti nei processi, nelle percezioni e negli atteggiamenti all’interno del contesto aziendale, “al fine di rendere tutti consapevoli e orgogliosi di far parte di un’azienda realmente inclusiva – sottolinea Riboli – e soprattutto coerente con i propri principi e con il proprio impegno in ambito di Corporate Social Responsibility”. Per dare ulteriore concretezza all’impegno aziendale in questo senso, la cooperativa elargirà un contributo a sostegno del personale con disabilità certificate, per supportarlo nel sostenimento dei costi relativi a farmaci, cure mediche, trattamenti specifici, dispositivi medici o simili.
Per questa iniziativa la cooperativa ha ricevuto un importante riconoscimento regionale nell’ambito del progetto PerCoRSI FVG – azioni virtuose su sicurezza, RSI e welfare – promosso da IRES FVG Impresa Sociale e Regione Friuli Venezia Giulia.

Fondata nel 1953, Idealservice opera nei settori Facility Management, servizi ambientali e gestione di impianti di selezione rifiuti multimateriale. Info: idealservice.it

Legacoop Lombardia e Legacoop Friuli Venezia Giulia, oltre a condividere la visione di una sostenibilità attenta all’inclusione, nel 2020 hanno siglato un accordo di collaborazione (info).

CONDIVIDI