Con la cooperativa Koinè asili nido plastic free

26 Ottobre 2021

CONDIVIDI


Ventimila pannolini e 12 mila sovrascarpe risparmiati fin qui nei due asili nido comunali di Vimodrone che si stanno trasformando in Asili Nido Plastic Free grazie al progetto gestito da Koinè cooperativa sociale con il Comune di Vimodrone, finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto Asilo Nido Plastic free proposto dalla cooperativa sociale Koinè vuole ridurre sensibilmente la quantità di rifiuti in plastica prodotta nella gestione ordinaria degli asili nido, in particolare per quanto riguarda l’uso dei pannolini usa e getta, la produzione di rifiuti plastici da imballaggio all’interno delle cucine, sostituendo i pannolini usa e getta con pannolini lavabili, gli approvvigionamenti delle cucine con prodotti sfusi e, laddove possibile, a km zero e più in generale sostituire la maggior parte dei prodotti in plastica usa e getta ancora in uso con prodotti lavabili e riutilizzabili. Come racconta la cooperativa nel suo comunicato stampa in questi primi mesi i pannolini utilizzati durante la giornata al nido sono stati gradualmente sostituiti con pannolini lavabili e per accedere alle sale i genitori utilizzano calzari di stoffa lavabili e utilizzabili più volte.
Koinè ha provveduto nei mesi scorsi all’acquisto di 1.100 pannolini per entrambi gli asili, le educatrici sono state affiancate da personale qualificato nella formazione e nella gestione dell’utilizzo dei lavabili, avendo un supporto e un sostegno continuo. Ad oggi circa l’80% dei 120 bambini che frequentano i due asili nido utilizzano i lavabili e a breve la sperimentazione partirà anche nelle sale dei piccoli.
Ogni bambino ha in dotazione un kit di pannolini e inserti personalizzati da utilizzare al nido, che vengono lavati, sanificati e stoccati dal personale Koinè seguendo un protocollo specifico.

Fonte

CONDIVIDI