Legacoop Lombardia antifascista

8 Febbraio 2021

CONDIVIDI


L’associazione aderisce all’anagrafe nazionale antifascista promossa dal Comune di Stazzema (Lucca). A firmare, nel comune di Maleo (LO), il Presidente Attilio Dadda: “la cooperazione rappresenta una comunità di valori, democratici e libertari, contro ogni dittatura”.

“Aderire all’anagrafe è un impegno a sentirsi parte di una comunità, che agisce per affermare e rivendicare con orgoglio e coraggio i principi della Carta, per restituire loro forza, dignità, fascino, per riportarli al centro del dibattito pubblico, della vita quotidiana, della contemporaneità”. L’appello che accompagna la proposta di Legge di iniziativa popolare “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti” rispecchia la storia e i valori fondanti della cooperazione che mette al centro le persone.
E’ il motivo per cui Legacoop Lombardia ha aderito all’anagrafe nazionale antifascista promossa dal Comune di Stazzema (Lucca) e promuove l’iniziativa tra le cooperative, organizzazioni democratiche e volontarie, dove la cooperazione di tutti favorisce il bene di ognuno.
“I cooperatori e le cooperatrici” ha dichiarato Attilio Dadda, Presidente di Legacoop Lombardia firmatario dell’iniziativa a nome dell’associazione, “sono attivatori di comunità, portatori sani di valori e principi, nel loro lavoro quotidiano, nella cura verso l’altro e verso i territori in cui agiscono. Aderire all’anagrafe è un gesto profondamente cooperativo”.

Per aderire è necessario recarsi presso il proprio comune di residenza, con un documento d’identità valido, e sottoscrivere la raccolta firme (entro il 31 marzo 2021). Per informazioni: anagrafeantifascista.it

CONDIVIDI