Rilancio Lombardia: 43,7 milioni di euro per imprese e famiglie

3 Dicembre 2020

CONDIVIDI


Prosegue il percorso di rilancio della Lombardia a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese con la delibera in Giunta regionale di ulteriori 43,7 milioni di euro a sostegno delle filiere produttive particolarmente in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus.

Come spiega la nota stampa di Regione Lombardia, l’intervento di sostegno della misura Rilancio Lombardia è stato ampliato ad altri operatori tra cui quelli della filiera degli eventi, del turismo, dello sport, della cultura e dello spettacolo e dei servizi alla persona. Tutti settori che registrano una particolare densità di operatori che svolgono la loro attività anche in forma professionale con partita Iva.
Nei provvedimenti sono poi state aggiunte alcune attività di commercio all’ingrosso di prodotti primari dello sport e della ristorazione che continuano a subire restrizioni.
Introdotta anche la filiera del design e dei servizi fotografici, oltre a quella dei servizi per eventi, comunicazione, marketing e pubblicità. Sono comprese anche le attività dei giornalisti indipendenti.
Queste filiere potranno fare la loro domanda di sostegno a Regione Lombardia, partecipando all’Avviso 1 bis.
Per i lavoratori autonomi dall’11 al 15 gennaio sarà aperto l’Avviso 2 destinato ai lavoratori autonomi con partita Iva.
È stato anche approvato il decreto che prevede l’erogazione di una indennità di 1.000 euro ai collaboratori autonomi senza partita Iva, con uno stanziamento di 40 milioni nell’ambito del nostro sistema di politiche attive del lavoro.

Per maggiori informazioni: lombardianotizie.online

GUARDA LE SLIDE DI REGIONE LOMBARDIA CLICCA QUI

CONDIVIDI